proporzionale

Dall’Abruzzo referendum per l’abolizione della quota proporzionale

“La Lega e’ pronta a partire da qui in Abruzzo per farsi promotrice, con tutte le altre forze del centrodestra in Regione, della proposta referendaria per l’abolizione della quota proporzionale di due terzi dei seggi cosi’ come previsto dall’attuale sistema elettorale per arrivare, finalmente, a un sistema maggioritario puro”. A dichiararlo il segretario regionale della

Legge elettorale, ecco l’ABC del Rosatellum: 231 deputati eletti con collegi uninominali e il resto si elegge con il proporzionale

Poco piu’ di un terzo dei deputati (231) eletti in collegi uninominali maggioritari, in cui i partiti si coalizzano, e gli altri in modo proporzionale in listini bloccati di due-quattro nomi. Ecco il ‘Rosatellum 2.0′ approvato dalla commissione Affari costituzionali della Camera e che martedi’ prossimo approdera’ nell’Aula di Montecitorio. – COLLEGI MAGGIORITARI: saranno 231

Legge elettorale, Giorgia meloni: “La proposta cdx non può essere il tedesco”

“Fdi ha fatto molte proposte per una legge elettorale che possa dare all’Italia un governo scelto dai cittadini e non frutto di un inciucio di palazzo e che restituisca agli italiani il diritto di scegliersi i parlamentari. Lo dico agli alleati: non accetteremo ancora accordi bilaterali con Renzi. Lavoriamo perche’ si faccia una proposta unitaria

Legge elettorale, Silvio Berlusconi: “Con proporzionale M5S non avrà mail il 51%”

“Il sistema elettorale tedesco può non piacere” ma è preferibile alle due alternative, “l’uninominale secco all’inglese o il doppio turno alla francese”, che avrebbero portato instabilità o una maggioranza rappresentativa di meno di un terzo degli elettori: con queste parole Silvio Berlusconi difende la legge elettorale in corso di discussione alla Camera e sostenuta da

Legge elettorale, Giorgia Meloni: “Impediremo melassa governo simil-Monti”

“Finora non c’e’ niente di scritto, ma se e’ un proporzionale secco, senza alcun premio di governabilita‘, e’ un sistema fatto per gli inciuci”. Lo afferma al Corriere della Sera Giorgia Meloni, che alla domanda se preoccupi l’introduzione di una soglia replica: “Per niente, mettano lo sbarramento dove vogliono, noi lo superiamo”. Sul fatto che