pensioni

Pensioni, due nuove proposte dal governo: nuovo tavolo martedì. Sindacati divisi, Cgil: “Mobilitazione”

Il governo ha messo sul tavolo di confronto con i sindacati altre due proposte per arricchire il pacchetto sulle pensioni. I sindacati appaiono divisi sulla valutazione ed è stato deciso di convocare un nuovo confronto per martedì 21. Le proposte – Delle due novità presentate dal governo la prima riguarda l’estensione delle esenzioni dall’aumento di cinque mesi delle

Pensioni, Gentiloni: ‘Proposte in 7 punti per un costo di 300 milioni’. Verso ok a 46mila domande Ape sociale-precoci

Il Governo ha proposto ai sindacati un intervento sulla previdenza in “sette punti” per un costo complessivo di 300 milioni. Lo avrebbe detto il premier, secondo quanto riferito da partecipanti alla riunione a Palazzo Chigi. Sarebbero riutilizzati nel sistema previdenziale le risorse non spese per l’Ape sociale e l’anticipo pensionistico per i lavoratori precoci. Tra le

Pensioni, Istat: per scatto età valutare percorso lavoro

Per valutare delle ‘esenzioni’ allo scatto automatico dell’età per la pensione “non basta stabilire le categorie” bisogna anche valutare “il percorso lavorativo individuale” e la “durata” del lavoro pesante. A dirlo il presidente dell’Istat Giorgio Alleva in audizione sulla manovra in Senato, sottolineando che “è un tema che si può affrontare ma va studiato, sia

Pensioni, Carlo Calenda: “Pd sbaglia con rinvio e mette a rischio conti”

 “Vedo un errore di metodo e di merito in questa proposta del Pd” perche’ “si decide di non decidere”, con “il rischio che cio’ venga letto dai cittadini come una manovra elettorale” e perche’ “rischia di determinare uno squilibrio grave del sistema pensionistico”. Lo dice il ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda, intervistato dal Corriere della

Pensioni: il governo convoca i sindacati il 2 novembre

Il premier Paolo Gentiloni ha convocato i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil il 2 novembre a Palazzo Chigi. Lo si apprende da fonti sindacali. I sindacati avevano chiesto al presidente del Consiglio un incontro sulle pensioni. Fornero, attenzione a modificare legge – “Tutti contenti della proposta Renzi? Non voglio rovinare la festa, ma attenzione

Pensioni, Consulta: bonus Poletti legittimo

Il bonus Poletti sulle perequazioni pensionistiche è legittimo. Lo ha deciso la Corte Costituzionale che ha respinto le censure di incostituzionalità sollevate, ritenendo che la norma “realizzi un bilanciamento non irragionevole tra i diritti dei pensionati e le esigenze della finanza pubblica”. La Corte costituzionale – si legge nel comunicato diffuso dalla Corte al termine

Pensioni: la rivalutazione all’esame della Corte Costituzionale

La questione concernente la perequazione dei trattamenti pensionistici sarà discussa dalla Corte Costituzionale in Camera di consiglio. Nel pomeriggio di ieri la questione, che investe il cosiddetto bonus Poletti è stata esaminata in udienza pubblica, con l’esposizione della giudice relatrice della causa, Silvana Sciarra, e gli interventi degli avvocati delle parti. LA VICENDA  L’adeguamento delle

Pensioni, dal 2018 le donne andranno a 66 anni: età più alta dell’Ue

A gennaio scatta l’unificazione dell’età per la pensione di vecchiaia tra uomini e donne con l’aumento di un anno per le dipendenti private e il passaggio a 66 anni e sette mesi. L’età per l’accesso alla pensione di vecchiaia sarà la più alta in Europa e il divario si accrescerà nei prossimi anni con l’adeguamento