nomine

Settimana politica bollente, nuovo ministro e commissario Ue: attesi nomi

Nuovo vertice a palazzo Chigi sulla Autonomia differenziata e attesa per il nome del successore di Paolo Savona al ministero per gli Affari europei e per il commissario europeo che, ha anticipato Salvini a cui tocchera’ indicarlo, sara’ politico. Ma anche il secondo round dei faccia a faccia che il premier Giuseppe Conte ha avviato

Governo: conti pubblici e nomine Ue i nodi su tavolo

Le caselle chiave in Europa, per la scelta dei vertici della Commissione, i conti pubblici con l’assestamento di bilancio, ancora da mettere nero su bianco nel prossimo Consiglio dei ministri, e il tema dei migranti. Non ultimo, anzi, il tema della procedura di infrazione per debito eccessivo da parte della Ue nei confronti dell’Italia, che

Vaticano, sala stampa: ecco le nuove nomine

Appena dieci giorni dopo le dimissioni di Greg Burke e Paloma Ovejero ecco arrivare un nuovo assetto della Sala Stampa della Santa Sede. Il Prefetto Paolo Ruffini “ha incaricato come Senior Advisor del Direttore la Dott.ssa Romilda ferrauto, francese, ex responsabile della redazione francese della Radio Vaticana e assistente della Sala Stampa nelle ultime cinque

Governo: ancora stallo su nomine Consob e Rai

Ancora stallo nel governo sulle nomine Consob e Rai. Non sono bastati i due vertici – di ieri sera e di stamane – per trovare un’intesa tra M5s e Lega su chi occupera’ la poltrona di presidente dell’autorita’ indipendente di vigilanza dopo le dimissioni di Daniele Nava arrivate a meta’ settembre. La nomina e’ su

Governo, fumata nera su nomine Servizi: manca accordo Lega-M5S

Fumata nera per la nomina dei nuovi vertici dei Servizi. Il premier Giuseppe Conte ha convocato alle 18,30 il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica. All’ordine del giorno, a quanto si apprende, avrebbero dovuto esserci le nomine dei direttori del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), dell’Agenzia informazioni per la sicurezza interna (Aisi)

Rai: trattativa ancora bloccata ma Lega ottimista. FI attende segnali

Ancora non si e’ sbloccata la partita sulla presidenza della Rai ma dalla Lega trapela ottimismo sulla possibilita’ che si possa trovare nei prossimi giorni un accordo con FI. Partita complessiva, ripetono gli azzurri, che comprende la strategia futura del centrodestra, a partire dalle alleanze sul territorio e dalle misure da inserire nella legge di

Rai, nessun accordo sulle nomine: si ‘rischia’ il commissariamento

C’e’ una norma che prevede, in caso di impossibilita’ di nominare il presidente della Rai, anche lo scioglimento del Cda e il commissariamento dell’azienda di viale Mazzini. Uno scenario apocalittico che, spiegano fonti ben informate sul ‘dossier’, al momento rientra solo come una ipotesi remota sul tavolo. Ma la norma e’ prevista e ne sono

Rai, ad Salini scrive a Barachini: in odg nomina presidente 

L’amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini, ha inviato una lettera al Presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, Alberto Barachini, che recepisce le richieste contenute nella lettera di questa mattina ai Consiglieri di Amministrazione Rai “Consapevole della situazione generata dalla peculiarità del contesto procedurale e normativo, mi pregio informarLa,

Rai, si muove la Vigilanza: mercoledì cda senza nomine 

La Commissione di Vigilanza prova a stringere i tempi e a sollecitare l’azionista a trovare una soluzione alla crisi della Rai, ma lo slittamento della nomina del presidente, almeno alla seconda parte di agosto, viene ormai dato per scontato dalle forze politiche. Il presidente della bicamerale Alberto Barachini ha convocato per domani mattina l’ufficio di