mattarella

Mattarella inaugura anno scolastico: serve dialogo e rispetto

Invita le istituzioni a rispettare gli impegni per la ricostruzione di tutti i centri colpiti dal terremoto, auspica che ovunque sia garantita la “massima cura per la sicurezza degli edifici” scolastici e ricorda che investire nella scuola (che definisce “levatrice di liberta’”) e’ “la scelta piu’ produttiva sia per le istituzioni sia per le famiglie”

Crisi, Mattarella incarica Conte: l’avvocato gestira’ lui trattative

Sergio Mattarella ha deciso: sara’ Giuseppe Conte il premier incaricato di tentare di formare il governo sostenuto da M5s e Pd. Al termine di due giri di consultazioni, seguiti alla crisi innescata da Matteo Salvini e culminata con le dimissioni di Conte, il Capo dello Stato ha ascoltato le posizioni dei partiti, con un atteggiamento

Consultazioni, Mattarella: presto governo saldo o voto, no esercizio provvisorio

Un Presidente ‘notaio’, che lancia un richiamo alla responsabilita’ e chiede tempi brevi per scelte di alto profilo. Durante le consultazioni avviate oggi al Quirinale, Sergio Mattarella ha registrato l’orientamento dei diversi gruppi, senza schierarsi in questa crisi tra chi vuole un nuovo governo e chi invece vuole le elezioni. Il suo compito, ha spiegato

Conte si è dimesso, si reca da Mattarella: ecco il calendario delle consultazioni al Colle

Giuseppe Conte si e’ dimesso. Al termine di una lunga giornata al Senato, il presidente del Consiglio, come preannunciato, e’ salito al Colle per rimettere il mandato nelle mani del Capo dello Stato. Gia’ da domani pomeriggio, alle 16, Sergio Mattarella avviera’ le consultazioni. Si parte con il presidente emerito Giorgio Napolitano, quindi i presidenti

Crisi, consultazioni Quirinale più vicine: ecco tutti gli scenari ancora aperti

 Cosa succede dopo le comunicazioni del premier Giuseppe Conte al Senato? Gli scenari, su cui si rincorrono voci più o meno fondate, sono almeno tre. Teoricamente sono tutti realizzabili. E potrebbero portare a risultati opposti: dalla conferma dell’alleanza giallo-verde (assai improbabile, vista l’accusa di slealtà che Beppe Grillo ha rivolto a Matteo Salvini) ad un

Meeting Rimini, Mattarella: “Affrontare il nuovo corso con apertura al prossimo”

“E’ necessario affrontare il nuovo con coraggio, senza nostalgie paralizzanti, conservando sempre spirito critico e apertura a chi ci è prossimo”. Lo scrive il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una parte del messaggio inviato al MEETING dell’Amicizia tra i popoli, che, afferma, “compie quarant’anni e offre, ancora una volta, alla comunità di cui è espressione e

Crisi: occhi puntati su Colle, ma Mattarella attende decisioni e numeri

Tutti lo invocano ma Sergio Mattarella prosegue nella sua linea di presidente notaio, tutt’alpiu’ arbitro, anche in questa concitata crisi agostana. A fronte delle diverse invocazioni giunte da piu’ parti ad assumere decisioni per dirimere l’intricata situazione seguita alla scelta della Lega di ritirare la fiducia al governo Conte, il capo dello Stato intende mantenere

Mattarella: istituzioni rafforzino prevenzione e controllo della droga

“La Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, nata con la risoluzione 42/712 del 1987 dell’ONU e sancita con la relativa Convenzione del 1988 ratificata da 189 Paesi, costituisce l’occasione per sottolineare la necessita’ di accrescere l’azione e la cooperazione a livello nazionale e internazionale per combattere l’abuso e il traffico

Pedofilia, Mattarella: “Inaccettabile violenza, rafforzare prevenzione”

 “Pedofilia e pedopornografia costituiscono una grave, inaccettabile violenza sui minori, che reca danni allo sviluppo delle loro personalità e produce così ferite profonde alla comunità nel suo insieme”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia, istituita con la legge del 4 maggio 2009, “un’occasione importante per

Mattarella premia 29 giovani eroi: modelli cittadinanza

Ventinove giovanissimi che si sono distinti per gesti di altruismo e solidarieta’ e per l’impegno a favore della costruzione di una comunita’, “modelli positivi di cittadinanza”. Sono i nuovi “Alfieri della Repubblica”, cui Sergio Mattarella ha voluto conferire 29 attestati di onore, giovani dagli 11 ai 20 anni che hanno compiuto gesti di eroismo d’altri