italicum

Legge elettorale: ritirato l’Italicum bis

“Non ho intenzione di portare avanti un testo che il Pd non approva, perche non sono un incosciente”. Lo ha detto il relatore alla legge elettorale Andrea Mazziotti, intervenendo in commissione Affari costituzionali, dopo il no al testo base di Pd, Lega, Svp e Ala. “Sul tema del ruolo di relatore mi riservo fino a

Legge elettorale, non c’è più accordo sull’Italicum-bis: no del Pd al testo base

Testo base senza accordo sulla legge elettorale. Il relatore presenta alla Camera l’Italicum-bis, adeguato per il Senato. Esulta il M5s: ‘Si parte dal Legalicum’. Ma al Pd non piace. ‘Il nostro sì non è scontato’, dice il capogruppo Rosato. I Dem vorrebbero un sistema tedesco corretto: metà proporzionale metà maggioritario. Ma l’idea già raccoglie il

Legge elettorale, verso testo base: ok Italicum a Senato

In Parlamento cresce l’asse a favore dell’Italicum corretto: Forza Italia apre infatti alla legge riscritta dalla Consulta trovando la sponda di M5S e anche degli ex-Democratici di Mdp, e che piace ai partiti più piccoli. E così non è escluso che oggi sul tavolo della commissione Affari costituzionali della Camera possa arrivare il testo base,

Legge elettorale, proporzionale o Italicum 2.0: Pd tra M5s e Fi

I proclami di buone intenzioni ci sono tutti. E, a meno di sorprese, davvero giovedì si arriverà finalmente alla presentazione di un testo base. Eppure il dibattito sulla legge elettorale continua a basarsi più su dichiarazioni che su fatti concreti. Il M5s si dice disponibile ma si chiede se ci sia da fidarsi del Pd.

Legge elettorale, asse Renzi-Lega: ‘voto subito’

 La sentenza della Consulta che espunge il ballottaggio dall’Italicum non dirime la querelle che attanaglia la politica dal referendum del 4 dicembre, cioe’ la possibilita’ di andare al voto anticipato. A chiederlo e’ Matteo Renzi, che sottolinea l’immediata applicabilita’ del sistema che esce dalla sentenza, e con lui Matteo Salvini e Georgia Meloni. Mentre un

Italicum, 10 collegi alla Campania: ecco la suddivisione dettagliata

    Rosatellum, tutti i nuovi collegi d’Italia: ecco la suddivisione dettagliata   Sull’Italicum nella giornata di oggi si è pronunciata la Consulta .  No al ballottaggio, resta il premio di maggioranza, i capilista eletti in più collegi non potranno più optare ma si vedranno assegnato il collegio con il sorteggio. E’ questa la decisione della Consulta

Dall’Italicum al Consultellum: sistemi di voto diversi per Camera e Senato

La sentenza della Corte Costituzionale regala all’Italia un sistema elettorale per la Camera immediatamente applicabile, come non poteva non essere, ma che diverge in piu’ punti da quello del Senato. Quest’ultimo e’ quello uscito dalla precedente sentenza della Consulta (n 1 del 2014), chiamato nel linguaggio giornalistico Consultellum proprio perche’ scritto dai 15 giudici costituzionali.

Italicum, stop al ballottaggio: ok il premio maggioranza. Legge subito applicabile

No al ballottaggio, resta il premio di maggioranza, i capilista eletti in più collegi non potranno più optare ma si vedranno assegnato il collegio con il sorteggio. E’ questa la decisione della Consulta sull’Italicum. Una decisione che porta a una legge immediatamente applicabile. E, proprio alla luce di questo diversi partiti chiedono che si voti