grillino

Caos M5S tra rimborsi e candidato massone: imbarazzo dei grillini senza Grillo

I casi Cecconi e Martelli, gia’ noti alle cronache ma ora messi a nudo dagli imbarazzi catturati dalle telecamere delle Iene e quello Vitiello, fresco di giornata, con il quale si passa dal nodo delle rendicontazioni ‘farlocche’ dei parlamentari colti sul fatto dalla trasmissione Mediaset a quello del neo candidato campano che rivendica la propria

M5s, Alessandro Di Battista: “Non mi ricandiderò alle prossime elezioni” – VIDEO

“In maniera molto leale e sincera sono qui per darvi una notizia: ho deciso Di non ricandidarmi in Parlamento alle prossime elezioni. E’ una scelta mia, non è legata al Movimento”. Lo annuncia Alessandro Di Battista durante una diretta Facebook. “Ma – precisa – non lascio il Movimento, non succederà mai. E’ una mia seconda

Bagheria, indagato il sindaco Patrizio Cinque: ‘lascio il M5S’. Pm: favorì dei familiari

La notizia la da’ lui stesso nella sede istituzionale, il Consiglio Comunale, riunitosi all’indomani della bufera scatenata dall’indagine che lo vede coinvolto. Patrizio Cinque, battagliero sindaco eletto nelle fila grilline, lascia per ora il movimento. Una dichiarazione secca a cui segue una lunga nota su facebook in cui esprime “piena fiducia nella magistratura”. “Rispondero’ alle

M5S, Luigi Di Maio: “Governo pensi ai disoccupati”

Sullo ius soli “il motivo per cui abbiamo deciso di astenerci e’ semplice: e’ un tema che riguarda tutta l’Europa perche’ con le regole attuali chi diventa cittadino italiano ha lo status di cittadino Ue. Inoltre, e’ mai possibile che prima di pensare al lavoro, o a un piano per dare incentivi e sgravi alle

Migranti, Luigi Di Maio: “Non cerco voti ma chiarezza su Ong”

“La verita’ e’ che del business dell’immigrazione non si deve parlare perche’ ci mangiano in tanti. Ma noi cerchiamo chiarimenti, non voti”. Lo sottolinea Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, in un’intervista al Fatto Quotidiano. Sulle Ong nel Mediterraneo non c’e’ “nessun accanimento”, precisa. “Abbiamo sollevato il tema per i tanti allarmi ricevuti sui morti

Parma, indagato per abuso d’ufficio sindaco Federico Pizzarotti

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e l’assessora alla Cultura Laura Ferraris sono indagati per abuso d’ufficio per la nomina di Anna Maria Meo a direttore generale del Teatro Regio e di Barbara Minghetti consulente per sviluppo e progetti speciali. Nel registro degli indagati compaiono i nomi degli altri membri del consiglio di amministrazione della