economia

Papa in Lettonia: la vita abbia il primato sull’economia

Oggi “ci recheremo al Monumento alla Libertà, dove saranno presenti bambini, giovani e famiglie. Essi ci ricordano che la ‘maternità’ della Lettonia – analogia suggerita dal motto di questo viaggio (Mostrati Madre per tutti) – trova eco nella capacità di promuovere strategie che siano veramente efficaci e focalizzate sui volti concreti di queste famiglie, di

In Italia l’economia illegale è pari a oltre 10% Pil

 Il volume d’affari dell’economia illegale in Italia è pari a oltre il 10% del Pil e se nel nostro Paese ci fosse la stessa corruzione che c’è in Germania – collocata al 10 posto della classifica di Trasparency International sulla percezione della corruzione mentre l’Italia è al 60 posto su 176 – il Pil procapite

Giuliano Poletti: “Allo studio un taglio stabile del cuneo contributivo”

“Stiamo valutando possibili interventi sul cuneo contributivo, per abbassarlo e il problema è farlo stabilmente nel tempo”, rendendo la misura “definitiva”. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. “Considero sbagliate” ha poi spiegato Poletti, le politiche di austerità che “hanno innalzato seccamente, di 5 anni, l’età del pensionamento”, ciò ha creato un ‘muro’ all’ingresso dei

Scuola, intesa tra ministero dell’Economia e dell’Istruzione: 52 mila assunzioni

Raggiunta un’intesa tra il ministero dell’Istruzione e quello dell’Economia: 15.100 posti dell’organico di fatto, assegnati ogni anno a supplenti, saranno trasformati in altrettanti posti dell’organico di diritto da coprire con docenti di ruolo con contratti a tempo indeterminato. A questi posti si aggiungono i posti rimasti liberi dopo i pensionamenti (circa 21.000) e i posti

Papa: poteri politici ed economici schiacciano l’uomo privandolo della libertà

“Non mancano visioni ideologiche e poteri politici che hanno schiacciato la persona, l’hanno massificata e privata di quella libertà senza la quale l’uomo non si sente più uomo. A tale massificazione sono interessati anche poteri economici che vogliono sfruttare la globalizzazione, invece che favorire una maggiore condivisione tra gli uomini, semplicemente per imporre un mercato

Lettera del Mef a Bruxelles: ‘Rischi per l’Italia dalle politiche Usa e Gb’

“Il mutato atteggiamento degli Usa verso le istituzioni multilaterali e il libero commercio, e la possibilità concreta di una concorrenza fiscale in Europa”, che potrebbe arrivare dalla Gran Bretagna post-Brexit, “pongono un rischio per le economie aperte come l’Italia”. Si legge nel documento sui fattori rilevanti che influenzano il debito pubblico, che accompagna la lettera

Fondi Ue, Antonio Marciano: “Dalla Campania sforzo per rilancio economia”

“La Regione sta mettendo in campo uno sforzo straordinario per rimettere in moto l’economia della Campania, rispondendo ai bisogni e alle esigenze di famiglie e imprese. La nuova programmazione di fondi comunitari servirà a dare un forte impulso alle attività produttive regionali, con l’obiettivo finale di creare le condizioni di ulteriore sviluppo e soprattutto nuove

Brexit, Carlo Calenda: “Uscita Gb può essere rilancio o può portarci ad un blocco”

L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea puo’ essere un’occasione di rilancio ma richiede una governace unita “credo che ci voglia una direzione data dagli stati fondatori ma la palla e’ in mano alla commissione europea”. E’ quanto ha detto il ministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, intervenendo all’Assemblea dell’ Ania. Il ministro ha sottolineato