dimissioni

Giugliano, Pd: si dimette Francesco Guardascione. Al suo posto Diego D’Alterio: “Grazie per l’opportunità”

“Dare spazio ai giovani”, così Francesco Guardascione, ex candidato sindaco Pd di Giugliano, stamane nel corso del Consiglio comunale ha motivato le sue dimissioni. Già da tempo era trapelata la notizia e poi nella mattinata di oggi è stata resa pubblica. Entra in Consiglio comunale Diego D’Alterio (in foto), primo dei noneletti del Partito Democratico. “Un GRAZIE A

Caivano, si è dimesso il sindaco Simone Monopoli: ecco le ragioni

“Questa mattina, come promesso, mi sono dimesso al protocollo del Comune. Adesso valuteremo se ci sono i numeri in maggioranza per continuare la rivoluzione che abbiamo iniziato dodici mesi fa, senza ribaltoni e con la consapevolezza che chi non ha voglia di assumersi le responsabilità dell’interesse collettivo e intende semplicemente considerare il ruolo di consigliere

Brexit, Nigel Farage si dimette da leader Ukip

Il leader euroscettico britannico dell’Ukip, Nigel Farage, annuncia l’intenzione di dimettersi da leader del partito che ha fondato. Una decisione forse tattica, che afferma di aver preso dopo la vittoria del referendum del 23 giugno che ha sancito la Brexit, il divorzio dalla Gran Bretagna dall’Ue, suo obiettivo politico da sempre. Farage resterà comunque deputato

Pozzuoli: si dimette il vicesindaco Mario Marrandino

Al comune di Pozzuoli si dimette del vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Mario Marrandino. Nella lettera consegnata alla fascia tricolore Vincenzo Figliolia, Marrandino sottolinea che rimette le rimettere le deleghe per i contrasti interni al suo partito di appartenenza, l’Udc. Il sindaco Figliolia lo ringrazia per il lavoro svolto. Marrandino, eletto nel maggio del 2012 nella lista

Unicredit, settimana decisiva: si valuta il piano da attuare

Si apre una settimana decisiva per Unicredit. Malgrado i tempi per il cambio dell’amministratore delegato non siano più quelli ‘lampo’ balenati nei giorni scorsi ma si rispetterà un iter formale nel cda di martedì 24 maggio, che avvierà le procedure per individuare il nuovo capo azienda, il mercato si interroga come chi arriverà dovrà mettere