consulta

Legge elettorale, Consulta: “No al conflitto sul Rosatellum”

La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato sollevati sul Rosatellum. Nella camera di consiglio di oggi, la Corte costituzionale – riferisce una nota diffusa al termine della camera di consiglio – ha discusso, in sede preliminare di ammissibilità, quattro conflitti di attribuzione riguardanti le procedure di approvazione delle

Pensioni, Consulta: bonus Poletti legittimo

Il bonus Poletti sulle perequazioni pensionistiche è legittimo. Lo ha deciso la Corte Costituzionale che ha respinto le censure di incostituzionalità sollevate, ritenendo che la norma “realizzi un bilanciamento non irragionevole tra i diritti dei pensionati e le esigenze della finanza pubblica”. La Corte costituzionale – si legge nel comunicato diffuso dalla Corte al termine

Pensioni, prelievo solidarieta’ in Sicilia: decidera’ Consulta

“E’ fin troppo facile alimentare l’antipolitica. Ho difeso l’autonomia del Parlamento siciliano perche’ il mio unico faro e’ la Costituzione, alla quale tutti, politici, giornalisti e show-man dobbiamo sottostare. Altrimenti ci trasformeremmo in semplici leoni da tastiera, la cui unica produzione sarebbe quella di fake laws e fake news”. Cosi’ il presidente dell’Assemblea regionale siciliana,

Legge elettorale, Consulta ‘chiama’ le Camere: pesa il dibattito interno al Pd

Nel giorno in cui la Camera avvia ufficialmente l’iter della legge elettorale, la Corte costituzionale pubblica le motivazioni della sentenza con cui ha bocciato il ballottaggio dell’Italicum. Motivazioni nelle quali i giudici esortano il Parlamento a rendere omogenee le leggi di Camera e Senato, come già aveva fatto il presidente Sergio Mattarella, ma anche il

Dall’Italicum al Consultellum: sistemi di voto diversi per Camera e Senato

La sentenza della Corte Costituzionale regala all’Italia un sistema elettorale per la Camera immediatamente applicabile, come non poteva non essere, ma che diverge in piu’ punti da quello del Senato. Quest’ultimo e’ quello uscito dalla precedente sentenza della Consulta (n 1 del 2014), chiamato nel linguaggio giornalistico Consultellum proprio perche’ scritto dai 15 giudici costituzionali.

Italicum, stop al ballottaggio: ok il premio maggioranza. Legge subito applicabile

No al ballottaggio, resta il premio di maggioranza, i capilista eletti in più collegi non potranno più optare ma si vedranno assegnato il collegio con il sorteggio. E’ questa la decisione della Consulta sull’Italicum. Una decisione che porta a una legge immediatamente applicabile. E, proprio alla luce di questo diversi partiti chiedono che si voti

Italicum, Consulta boccia il ballottaggio: resta premio. No ai capolista bloccati

No al ballottaggio, resta il premio di maggioranza, stop anche ai capolista bloccati. E’ questa la decisione della Consulta sull’Italicum. Una decisione che porta a una legge immediatamente applicabile. Ecco i punti sui quali si è pronunciata la Consulta: Stop al ballottaggio, ok a premio di maggioranza – La corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il ballottaggio previsto

Legge elettorale, oggi la Consulta: tutti i dubbi sottoposti ai giudici

Sono 5 le ordinanze sull’Italicum che la Corte Costituzionale esamina oggi, frutto di una serie di ricorsi presentati da un pool di avvocati, in qualità di cittadini elettori, in diversi tribunali italiani. Cinque di questi tribunali – Messina, Torino, Perugia, Trieste e Genova – hanno deciso che alcuni dei rilievi mossi dai ricorrenti sulla nuova

Legge elettorale, asse Lega-M5S: si attende la Consulta

Paolo Gentiloni confida in un’intesa tra i partiti dopo la sentenza della Consulta per armonizzare il sistema della Camera e quello del Senato.. Ma mentre i giudici costituzionali preparano le loro toghe in vista della seduta di martedi’, nasce un inedito asse tra Lega e movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Grillo quanto Salvini