cartelle

Fisco: al via ‘saldo e stralcio’ cartelle

Al via l’operazione “saldo e stralcio” delle cartelle. Agenzia delle entrate-Riscossione ha pubblicato sul proprio sito internet il modello per presentare la domanda di adesione al provvedimento contenuto nella legge di Bilancio che consente, alle persone in situazione di grave e comprovata difficolta’ economica, di pagare i debiti fiscali e contributivi in forma ridotta, con

Manovra, da Iva a condono delle cartelle: ecco tutte le novità

Tra tensioni e proteste il Senato ha approvato ieri sera la manovra, che dovra’ tornare alla Camera per il via libero definitivo il 28 o il 29 dicembre, a poche ore dal rischio dell’esercizio provvisorio. Tra i punti oggetto di cambiamenti fino all’ultimo, il ‘saldo e stralcio’, ovvero il nuovo condono per chi e’ in

Fisco, Riscossione: on line moduli per ‘Rottamazione-ter’

 Con qualche giorno di anticipo rispetto alla scadenza del 13 novembre prevista dal Decreto, sono gia’ disponibili, sul portale e presso gli sportelli dell’Agenzia delle entrate-Riscossione, i due modelli da utilizzare per la presentazione delle domande di adesione alla definizione agevolata 2018: il modello DA-2018, utilizzabile per i carichi affidati alla riscossione dal 1 gennaio

Multe e bollo auto: addio cartelle fino a 1.000 euro

Multe stradali e bolli auto ‘stracciati’. E più, in generale, l’annullamento automatico dei debiti fino a mille euro. È quanto contenuto nell’ultima bozza del decreto fiscale collegato alla manovra economica e attesa in Cdm lunedì prossimo. Si tratta, in sostanza, di debiti di importo residuo, che includono interessi e sanzioni, calcolati alla data di entrata in vigore

Matteo Salvini: “Chiudere cartelle Equitalia sotto 100mila euro”

 “Chiudere sa subito tutte le cartelle esattoriali di Equitalia per cifre inferiori ai 100 mila euro, per liberare milioni di italiani incolpevoli ostaggi e farli tornare a lavorare, sorridere e pagare le tasse”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Ora tocca al governo – aggiunge – semplificare il sistema fiscale e ridurre le tasse”.

Fisco, zero cartelle a Natale: stop 305 mila atti. Spedizione ferma fino al 7 gennaio

Agenzia delle Entrate-Riscossione sospende l’invio delle cartelle a Natale. Dal 23 dicembre al 7 gennaio 2018 era prevista la spedizione di circa 320 mila atti; ne resteranno “congelati” circa 305mila ed i casi cosiddetti inderogabili che saranno comunque notificati, per la maggior parte con la pec. Il provvedimento, su indicazione del presidente Ernesto Maria Ruffini,

Manovra, ok dal Cdm al decreto fiscale: torna la rottamazione per le cartelle

Via libera del Cdm al decreto fiscale. Torna, dunque, la rottamazione per le cartelle. La ministra dei Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, ha confermato che la legge di Bilancio approderà lunedì in consiglio dei ministri. In quell’occasione è possibile che possa essere anche discussa una delibera sul golden power riguardo al caso Tim-Vivendi. Nel decreto fiscale approvato invece

Fisco: oggi ultimo giorno per rottamare le cartelle

Ultima chiamata per aderire alla rottamazione delle cartelle versano la prima rata concordata con il fisco o tutto in unica soluzione a seconda di quanto deciso dal contribuente. Dopo lunedì, a meno che non intervenga una proroga della quale però allo stato non si ha traccia, chi non avesse pagato, pur avendo attivato la procedura,

Equitalia, rottamazione cartella: in arrivo la proroga al 21 aprile

Si profila una proroga per la rottamazione delle cartelle esattoriali. Il viceministro dell’Economia, Luigi Casero, ha infatti preannunciato in commissione Finanze alla Camera parere favorevole a un emendamento che sposta la scadenza per presentare l’istanza dal 31 marzo al 21 aprile. Se l’emendamento, presentato al decreto terremoto, sarà dichiarato ammissibile, avrà quindi il via libera

Equitalia: rottamazione cartelle quasi a 350 mila

E’ partita la corsa allo sportello per presentare in tempo la domanda di rottamazione delle cartelle esattoriali. Alla sola Equitalia sono già state presentate quasi 350mila istanze (343.340 il dato al 28 febbraio), con un boom negli ultimi due mesi del 246%. A fine 2016, quando la misura introdotta con il decreto fiscale collegato alla