associazione

Napoli, ‘Arti e Mestieri’: “Così strappiamo i ragazzi alla strada e gli offriamo una nuova vita”

L’Associazione Arti e Mestieri, creata dall’editore Rosario Bianco (Rogiosi) e dal magistrato Catello Maresca, ha consegnato ieri gli attestati di fine corso di formazione a 20 ragazzi, seguiti e coordinati da Barbara Carino. “L’Associazione Arti e Mestieri nasce con l’obiettivo di promuovere e valorizzare  arti e mestieri della tradizione napoletana, attraverso lo sviluppo di due direttrici principali:

Napoli, ‘Scampia si gira 2018’: idee per una periferia che si fa impresa – VIDEO

Realizzare una comunità scientifica sul territorio, attivare una rete tra le istituzioni e le associazioni, fare di Scampia una periferia di eccellenza non di emarginazione. Sono gli obiettivi emersi dall’incontro “Scampia Si Gira 2018”, che si è tenuto nell’auditorium dell’istituto alberghiero “Vittorio Veneto”, diretto dalla preside Olimpia Pasolini, in via Labriola. Come realizzare tutto questo

Ostia, 32 ordinanze contro clan Spada: l’accusa è associazione mafiosa

Un’operazione contro il clan Spada è in corso ad Ostia da parte di Polizia e Carabinieri: 32 le ordinanze di custodia cautelare. Il blitz è scattato all’alba e riguarda sia i presunti capi sia decine di affiliati. Contestata anche l’associazione a delinquere di stampo mafioso. Tra i destinatari dei provvedimenti anche Roberto Spada, autore della

Napoli contro le baby gang: in campo l’associazione Arti e Mestieri con Bianco e Maresca – VIDEO

Pizzaioli, sommelier, giornalisti, presepai e attori teatrali: sono alcune delle figure professionali che l’Associazione Arti e Mestieri, fondata dall’imprenditore Rosario Bianco e dal magistrato Catello Maresca, cercherà di formare per contrastare il fenomeno del bullismo e delle babygang. Accanto alle attività rivolte ai ragazzi, che si svolgeranno nella sede di Palazzo Marigliano a Napoli, al

Eugenio Albamonte, presidente dell’Anm: “Persa credibilità, bisogna scegliere o toga o politica”

“Un magistrato che, legittimamente, abbia scelto di fare politica, per l’Anm non dovrebbe piu’ tornare ne’ in procura ne’ in Tribunale. Significa rientrare in ruolo, ma con altri incarichi, per esempio al ministero, all’Avvocatura dello Stato o entrare nell’organico di altre giurisdizioni. Non riteniamo affatto che si tratti di ruoli poco prestigiosi, al contrario, sono