Cronaca

Preso latitante in un residence di lusso della Penisola sorrentina

É terminata la latitanza dorata di Salvatore Maggio, reggente del gruppo camorristico di ‘Ettore Bosti’, attivo a Napoli, nel quartiere Mercato e nella zona delle cosiddette “Case Nuove”. I carabinieri della compagnia Napoli Centro lo hanno localizzato e arrestato all’alba di oggi in un lussuoso residence in Penisola sorrentina. Maggio era ricercato dall’autunno del 2015

Bellona, donna scomparsa giovedì da casa: trovato corpo carbonizzato

Il cadavere carbonizzato di una donna è stato trovato in serata, a Bellona (Caserta), dai volontari della Protezione Civile impegnati nelle ricerche di Anna Della Cioppa, 52 anni, della quale non si avevano notizie da ieri. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno trovato vicino al corpo una bottiglia con residui di alcol etilico.

Caso Fortuna: iniziato incidente probatorio. La teste tredicenne: “E’ stato Titò”

E’ iniziato ad Aversa (Caserta), nel Tribunale di Napoli Nord, l’incidente probatorio della bimba di 13 anni che dovrà essere esaminata nell’ambito delle indagini per l’omicidio della piccola Fortuna Loffredo, la bambina di sei anni morta il 24 giugno 2014 dopo essere stata gettata dall’ ottavo piano dello stabile in cui viveva al Parco Verde di Caivano (Napoli). All’esame, oltre al gip

Turchia, autobomba: attacco alla polizia

Midyat, città curda nel sud – est del paese, attaccata con un’autobomba rivolta alla polizia. In una zona centrale della città vicina al confine con la Siria un altro attacco scuote la Turchia. Dopo solo 24 ore dal dinamitardo che ha colpito Istanbul e che ha lasciato undici persone prive di vita, una nuova offensiva

Napoli, la camorra torna ad uccidere: morti due giovani

La camorra ha ripreso a sparare a Napoli. E a terra questa volta ha lasciato due giovani di 24 e 19 anni. Un altro agguato, quello avvenuto nel pomeriggio di oggi, nel quartiere di Ponticelli, alla periferia orientale di Napoli che, secondo una prima ipotesi investigativa, può essere ascritto alla guerra tra cosche composte da

Casalnuovo: colpi d’arma da fuoco cortile palazzo Iacp

Diversi colpi d’arma fa fuoco sono stati esplosi nel primo pomeriggio, da alcuni sconosciuti, in via Pigna a Casalnuovo, in provincia di Napoli. I colpi, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri intervenuti sul posto, sarebbero stati esplosi all’indirizzo di alcune persone che erano ferme nel cortile di un palazzo Iacp. Persone che si sarebbero allontanate

Sparatoria a Napoli: esplosi 70 colpi contro abitazione

E’ un uomo di 41 anni, Raffaele Pezzuti, già noto alle forze dell’ordine per reati legati agli stupefacenti, l’uomo rimasto ferito nella sparatoria avvenuta nella tarda serata di ieri in via Romolo e Remo, al Rione Traiano di Napoli. Una settantina di colpi di un’arma automatica sono stati esplosi contro un’abitazione al piano terra. Non

Mega truffa su polizze auto: denunciate da GdF 1200 persone

Le indagini hanno avuto inizio a seguito della denuncia di un agente di una delle compagnie di assicurazioni frodate il quale si era accorto che oltre 40 polizze richieste dalla stessa persona, un napoletano di 36 anni residente a Buscate, erano state emesse sulla scorta di documenti di identità e carte di circolazione con dati

Maxi operazione antidroga: ucciso maresciallo dei carabinieri

Proseguono incessanti le indagini sull’omicidio del maresciallo dei carabinieri Silvio Mirarchi, 53 anni, ferito con colpi di pistola l’altro ieri notte nelle campagne marsalesi, durante un servizio antidroga e contro furti di ortofrutta e morto dopo due operazioni negli ospedali di Marsala e Palermo, così come riportato dall’Ansa. Dopo il ritrovamento di due serre con

Carabinieri, operazione “Alto Impatto”: 3 arresti e 15 denunce nel napoletano

Operazione “Alto Impatto” dei carabinieri oggi nel Napoletano, conclusa con 3 arresti e 15 denunce, così come riportato dall’Ansa. In manette sono finiti una 30enne e una 35enne, a Giugliano in Campania, per evasione dagli arresti domiciliari e un 50enne che doveva espiare una pena. Altre 15 persone sono state denunciate, tra le quali il