Forza Italia, verso l’Altra Italia: la prospettiva è un soggetto forte di centrodestra

“Si e’ riunita oggi a Roma la Conferenza dei Coordinatori Regionali di Forza Italia, alla presenza dei membri del Coordinamento nazionale Annamaria Bernini, Maria Stella Gelmini, Sestino Giacomoni e Antonio Tajani”. E’ quanto si legge in una nota di Forza Italia. “I Coordinatori regionali hanno ribadito, in questo momento difficile della politica italiana, di fronte ai fallimenti del governo giallo-verde, la necessita’ di lavorare per costruire una prospettiva di centro-destra, nella quale le forze moderate, liberali, cattoliche, riformatrici costruiscano un soggetto forte, europeista e non sovranista, rigorosamente alternativo al Pd, secondo la prospettiva indicata dal Presidente Berlusconi rivolgendosi all’altra Italia, aggiungono i coordinatori. “Si tratta di chiamare a raccolta gli italiani di buon senso, le persone serie, concrete, laboriose, che alla politica chiedono fatti e non parole, lavoro e non litigi, realizzazioni e non slogan o frasi ad effetto. Forza Italia e’ l’unico polo aggregatore credibile di quest’area, come portatrice dei valori della tradizione occidentale, democratica, liberale, cristiana e garantista. Valori che costituiscono da sempre le fondamenta della nostra Carta dei Valori. A tal fine si e’ deciso con i coordinatori regionali che, sin dai prossimi giorni, si terranno in ogni regione assemblee e incontri pubblici per tornare a parlare della nostra identita’, dei nostri valori e dei problemi reali degli italiani, nonche’ delle modifiche statutarie in vista degli imminenti congressi. Sono stati presentati inoltre i programmi delle tre manifestazioni nazionali gia’ pianificate per le prossime settimane: Everest a Giovinazzo il 6-7-8 settembre; l’Italia e l’Europa che vogliamo a Viterbo il 20-21-22 settembre e a Milano il 5-6- ottobre. Sono, inoltre, in via di definizione, nelle varie regioni, numerose giornate di formazione politica”, conclude il comunicato.

 

 

 

 

Fonte Foto: Profilo Facebook Silvio Berlusconi