Calcio femminile: Collegio Garanzia Coni ‘sospende’ la sentenza della Corte d’Appello Federale

 Il Collegio di Garanzia sospende l’esecutività della sentenza Corte d’Appello Federale sul Calcio Femminile. Il presidente del Collegio di Garanzia dello Sport, Franco Frattini, ha assunto un decreto con il quale – in accoglimento dell’istanza cautelare richiesta dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio nel ricorso promosso contro la decisione della propria Corte Federale – ha sospeso l’esecutivita’ della decisione impugnata nonche’ l’avvio dei campionati interessati (Serie A e B) fino alla data della Camera di consiglio per la decisione collegiale sulla istanza cautelare con l’abbinamento al merito. La Camera di consiglio e’ stata fissata, dinanzi alle Sezioni Unite, per il 7 settembre, a partire dalle 12. In attesa della sentenza del CGS, dunque, è ripristinata l’efficacia della Delibera del Commissario Straordinario n.38 con cui si era stabilito di inquadrare la Divisione Calcio Femminile, per le attività del Dipartimento Calcio Femminile, nell’ambito della Figc, delegando alla Lnd, sino a diversa determinazione, l’organizzazione del Campionato Interregionale di calcio femminile. In tal senso, nelle scorse settimane, le società di Serie A e B Femminile, così come i rappresentanti delle calciatrici e dei tecnici dei campionati femminili, avevano più volte manifestato il sostegno unanime alla riforma varata dal Commissario e il passaggio dell’attività di vertice alla Figc.