Avellino: Lions Club Avellino Principato Ultra in campo per per la cura dell’ambiente e del Parco Santo Spirito

Restituire il Parco Santo Spirito di Avellino alla comunità attraverso la pulizia degli spazi verdi. E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa messa in campo ieri 8 aprile dai Lions Club Avellino Principato Ultra. Per il secondo anno consecutivo il club di servizio avellinese ha deciso di dedicare al tema dell’ambiente il LionsDay 2018, giorno in cui l’associazione e i suoi volontari in tutto il mondo festeggiano il club internazionale, fondato da Melvis Jones, nel 1917, negli Stati Uniti. I membri del club si sono muniti di paletta e secchiello per estirpare erbacce e raccogliere dal suolo residui di immondizia.

“Ho ritenuto per la seconda vola di realizzare la pulizia del parco perché l’ambiente è qualcosa che riguarda la città e il senso civico di una comunità – ha spiegato Claudio Mauriello, presidente del Lions Club Avellino Principato Ultra – il parco, frequentato da bambini e famiglie, è purtroppo spesso lasciato all’incuria”.

Un’operazione di recupero e pulizia per il bene comune di tutta la cittadinanza, ma soprattutto di mamme e bambini che con l’arrivo della bella stagione potranno godere di un polmone verde della città spesso impraticabile per la mancanza di controllo e manutenzione. Da anni il parco è ostaggio di degrado, fino quasi a diventare una mini discarica a cielo aperto.

“Quest’anno però – ha continuato Mauriello – abbiamo riscontrato condizioni migliori rispetto a quello scorso”.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto portato avanti dai Lions per la tutela e la difesa dell’ambiente: oltre alle operazioni di pulizia comunitaria, i volontari si adoperano in tutto il mondo a piantare alberi, nel riciclaggio e nel riutilizzo di materiali, e a sensibilizzare le persone e i più giovani attraverso mostre sulle tematiche green e corsi di istruzione.