Elezioni, da Lotito al comico di Zelig alla compagna di Pelù: ecco i nuovi candidati di tutti i partiti

Societa’ civile? Di piu’, sport e showbitz. Nell’era della politica dei candidati “esterni”, sull’onda degli exploit (presenti o futuribili) di Donald Trump, George Weah o Oprah Winfrey, l’Italia si adegua. Ed ecco che a segnare in maniera trasversale le liste che si presenteranno il 4 marzo spuntano personalita’, piu’ o meno famose, che con la politica non hanno (quasi) mai avuto a che fare: dal presidente della Lazio Claudio Lotito alla compagna di Piero Pelu’, dal “viperetta” Massimo Ferrero all’attore Ivano Marescotti. Questa mattina, ad esempio, alla presentazione del simbolo della “quarta gamba” tra Maurizio Lupi e Cirino Pomicino ecco spuntare Ferrero, il vulcanico presidente della Sampdoria. Romanista di Testaccio, produttore cinematografico e attore, Ferrero ha escluso (per ora)la sua candidatura ma non certo il suo tifo azzurro: “Berlusconi e’ un grande, e’ una bella rivincita per lui”. Con Noi con l’Italia, o perfino con FI, in Campania potrebbe candidarsi anche Lotito. “Non ci sono ancora proposte concrete, ma valutero'”, spiega il patron laziale gia’ in passato accostato al centrodestra. Come candidato del Quarto Polo ecco spuntare anche un altro volto noto agli appassionati di calcio: Paola Ferrari, conduttrice di 90 . E chissa’ che, con FI, non scenda in campo, confermando alcuni rumor, anche Adriano Galliani, storico numero 2 del Milan di Silvio Berlusconi. Mentre piu’ a destra, in quota Casapound, da tempo e’ ormai schierato un altro nome “di grido” di tv e magazine: Nina Moric. A “ingaggiare” tanti nomi dello showbiz e’ il M5S. Ivano Marescotti, attore comico romagnolo dal passato “rosso”, non dovrebbe candidarsi ma ha fatto un endorsement pubblico per Luigi Di Maio. In campo per le Parlamentarie ci saranno Daniele Raco, il comico-wrestler di Zelig, e l’attore teatrale Paolo Maria Veronica. Dall’infotainment arriva invece Gianluigi Paragone, candidato gia’ di fatto in campagna elettorale da alcuni giorni. Non ci sara’, invece, la giovane attrice napoletana Claudia Federica Petrella, attivista di lungo corso del M5S: “Dopo un po’ di notti insonni ho preso la decisione, sofferta e ponderata…” anche perche’ “il giorno dopo il click sul portale ero gia’ su tutti i giornali”, ha infatti annunciato su facebook. E il Pd? Si “butta” su Tania Cragnotto, campione mondiale dei tuffi originaria di Bolzano. Troppo giovane per sedere in Aula la campionessa paralimpica Bebe Vio mentre in campo ci sara’ Mauro Berruti, ex ct della Nazionale (vincente) di pallavolo famoso, tra l’altro, come opinionista alla Domenica Sportiva. Gianna Fratta, direttrice d’orchestra e compagna di Pelu’ si appresta ad abbracciare LeU: “mi hanno chiesto di candidarmi, 24 ore e decido”, spiega la compagna dell’icona dei Litfiba, noto, negli ultimi anni, anche per i suoi fragorosi attacchi a Matteo Renzi. In campo, con la sinistra di Pietro Grasso, ecco Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa protagonista del fil Orso d’Oro “Fuocoammare”. All’assemblea di Liberi e Uguali, oltre che per Grasso, gli applausi furono per lui: perche’ il candidato esterno, nel 2018, puo’ essere una carta in piu’ da giocarsi.