Campi Flegrei, Malazè 2017: grande successo per il seminario sui vini

Sabato 2 settembre 2017, alle ore 17.30, presso Maison Toledo, in via Pendino san Giuseppe 18, si è svolto, nell’ambito della XII edizione di Malazè, il seminario “Il Piede Franco, l’importanza delle radici”, a cura dell’Associazione italiana sommelier delegazione di Napoli.

Nel corso del seminario è stata illustrata la relazione finale della ricerca condotta dal Dipartimento di Agraria dell’Università di Napoli Federico IIe dall’azienda privata Cantine Astroni. Lo scopo degli studi, durati due anni e che continueranno per il terzo, è quello di trovare un modello vinicolo unico da esportare a tutti i coltivatori di Piedirosso, vitigno che, purtroppo, tende a scomparire. Lo si fa tentando un approccio scientifico volto alla salvaguardia di un prodotto tipico dei Campi Flegrei e che, come tale, rappresenta un valore, innanzitutto culturale, da preservare.

Il titolo della ricerca, che fino ad oggi si è avvalsa solo di finanziamenti privati, è “Caratterizzazione di parametri morfo-biometrici e biochimici delle foglie quali indicatori dell’equilibrio vegeto-produttivo e della funzionalità di piante del vitigno Piedirosso innestate e franche di piede”.

Forse solo i più esperti ed appassionati di vino sanno cosa si intende per coltivazione a piede franco. Alla fine del XIX secolo tutto il vigneto europeo fu colpito da una terribile peste. Il parassita, proveniente dall’America, fu combattuto innestando la vite su radice americana, l’unica che ne fosse immune. Tuttavia, vi furono alcuni vitigni in Europa che non furono attaccati dal virus, questi si trovavano in zone con suoli sabbiosi o naturalmente isolati. E’ il caso dei Campi Flegrei e di una parte della Toscana. In questi territori la vite non è innestata su radice americana, ma è possibile coltivare a piede franco. Ciò rappresenta, senz’altro, un valore aggiunto di questi territori, non soltanto dal punto di vista agrario, ma anche identitario e culturale.

Nel corso del dibattito ha avuto luogo la degustazione guidata di tre vini toscani da piede franco.