Conosciamoci attraverso quello che scriviamo sul nostro diario!

 

“Scrivere un diario è il modo attraverso cui la vita assume un significato”. Questo il messaggio forte di Pat Conroy.

CONOSCIAMOCI ATTRAVERSO QUELLO CHE SCRIVIAMO SUL NOSTRO DIARIO

Perchè dovremmo scrivere sul nostro diario? Quando dovremmo scriverci? E soprattutto come può un diario portare ad una crescita personale? Semplicemente proviamoci!!!

Il momento giusto è di mattina, appena svegli, e la sera prima di andare a dormire. Al mattino  si potrebbe iniziare la giornata scrivendo “grazie”  e annotando le motivazioni del ringraziamento, ma anche le attività e gli obiettivi che ci prefissiamo per quella giornata.

In serata descriviamo ciò che abbiamo fatto nella giornata, ma partendo dai dettagli e dalle sensazioni prodotte. Dall’odore del caffè, a quello sguardo sfuggente con uno sconosciuto nella metropolitana, a quel fiore sbocciato nel giardino della scuola che fa assaporare l’arrivo della primavera.

Ogni mese, sul nostro diario che è divenuto ormai il nostro più fedele compagno di viaggio, dobbiamo appuntare tre obiettivi di vita che attengono alla sfera lavorativa, a quella affettiva e a quella psicofisica.

Dobbiamo divenire i coach di noi stessi per dare valore al nostro cammino. Perchè oggi siamo il frutto delle decisioni prese ieri, e domani quello delle decisioni prese oggi. Il diario ci dona la consapevolezza di comprendere chi siamo, dove stiamo andando e soprattutto dove vogliamo veramente andare.

La qualità della nostra vita è necessariamente legata alla capacità di regolamentare gli eventi e non certo a quella di essere controllati dagli stessi.

Il diario servirà a fare chiarezza sulle nostre paure, sulle nostre fobie anche quelle più recondite, sulle nostre preoccupazioni, ma anche sui nostri obiettivi. Servirà a fornirci una direzione e a tracciare il percorso della nostra vita!

Perchè come dice Marguerite Duras: “Il difficile non  è raggiungere qualcosa, è liberarsi dalla condizione in cui si è!”.