Piano Alitalia al governo: da sciogliere nodo esuberi

Il piano di ristrutturazione di Alitalia sta per arrivare sul tavolo del governo. L’appuntamento è per lunedì alle 11, quando il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda farà gli onori di casa ospitando, a un lato del tavolo, i colleghi dei Trasporti Graziano Delrio e dell’Economia Pier Carlo Padoan, e all’altro i vertici della compagnia aerea, con in testa l’ad Cramer Ball, ma non il presidente Luca Cordero di Montezemolo, e il numero uno di Etihad James Hogan. Non è esclusa, poi, la presenza anche di qualche azionista italiano. Il vertice sarà l’occasione per fare chiarezza sul nuovo piano industriale, sul quale sono circolate voci di ogni tipo, e soprattutto sul taglio dei costi e sul nodo esuberi, che stando ad alcune indiscrezioni potrebbero essere addirittura 4mila e non 1.600. Alitalia, però, è considerata ‘strategica’ dall’esecutivo anche da un punto di vista industriale e di sistema Paese e per questo i tre ministri vorranno vederci chiaro su quali saranno le linee guida dei prossimi anni.