Al Teatro Acacia il gran galà del ‘Premio Napoli c’è’: sul palco celebrata la legalità e l’impegno sociale

‘L’Espresso napoletano’ lunedì 28 novembre al teatro Acacia a Napoli ha presentato la dodicesima edizione del ‘Premio Napoli c’è’, kermesse nata nel lontano 2005 per  volontà del Patron Rosario Bianco, editore della testata e della casa editrice Rogiosi, per valorizzare le eccellenze partenopee.

Anche quest’anno la manifestazione ha celebrato la legalità e l’impegno sociale con un parterre d’eccezione per la dodicesima edizione del Premio Napoli c’è.

I premiati della dodicesima edizione, condotta da Gino Rivieccio e Simonetta de Chiara Ruffo, sono stati Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione,  lo scrittore Maurizio de Giovanni, il cardiochirurgo   Carlo Vosa, il cardiologo Pio Caso, Luigi Carrino, ex presidente del Distretto Aerospaziale della Campania, il docente Amedeo Giurazza, la cantante e attrice M’Barka Ben Taleb, medici e ricercatori Annarita e Giovanni Migliaccio, Enrico Zazzaro, coordinatore dell’area riabilitativa e sportiva del centro di semiconvitto e riabilitazione Iflhan  di Monteruscello, Enzo de Paola, presidente dell’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli, Elpidio Iorio, direttore di Pulcinellamente.

Durante la serata è stato anche proiettato un estratto del docufilm “Senso di marcia”, del giornalista e videomaker Duccio Giordano, che segna il debutto di Danilo Iervolino nella produzione cinematografica.

premio-napoli-ce-2

Foto: Tony Strino