tav

Il referendum sulla Tav si puo’ fare o no? Ecco tutte le info

 Negli ultimi giorni si e’ tornato a parlare di un referendum come strumento per decidere, una volta per tutte, il destino della Tav. L’11 marzo la societa’ Tunnel Euralpin Lyon-Turin (Telt) – responsabile della realizzazione della sezione transfrontaliera della Tav – ha comunicato di avere avviato le procedure di gara relative ai lavori per il

Governo, Tav al centro del confronto: ora la parola passa a Telt

Partira’ domani la procedura degli avvisi per la manifestazione di interesse relativi alla linea ad alta velocita’ Torino-Lione, banco di prova di tenuta del governo. Il via libera e’ arrivato con la lettera scritta dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, indirizzata ai vertici di Telt, la societa’ mista italo-francese che dovra’ realizzare l’opera. Nella lettera

Giancarlo Giorgetti: “Sulla Tav decide il Parlamento”

L’ultima parola sulla realizzazione della linea Torino-Lione non spetta al governo e nemmeno al presidente del Consiglio ma al Parlamento. Dopo il rinvio di sei mesi di qualsiasi decisione sul tema, ottenuto con la lettera di Giuseppe Conte a Telt, e’ Giancarlo Giorgetti a fare il punto sulla vicenda Tav. Il sottosegretario alla Presidenza del

Di Maio smorza le tensioni su Tav e Autonomie: “Governo dura 4 anni”

All’indomani della ‘tregua’ raggiunta all’interno della maggioranza gialloverde sulla Tav, Luigi Di Maio era atteso al ‘Villaggio Rousseau’ per chiarire gli scenari del governo, i rapporti con la Lega e il futuro dell’opera. Le risposte arrivano anche se il vicepremier e’ ben attento, nelle vesti di ospite del dibattito ‘Governare il cambiamento’, a non pronunciare

Conte: “Tav non mi convince”. Scontro M5S-Lega su bandi

E’ stallo sulla Tav. A certificarlo e’ il presidente del Consiglio in persona che, pero’, esclude una crisi di governo. E rinvia la decisione sui bandi a lunedi’, pur ammettendo che anche in questo caso “c’e’ lo stallo”. Le posizioni di Luigi Di Maio e Matteo Salvini restano distanti, sebbene il confronto “sia leale e

Tav, Lega-M5S restano distanti: al via il nuovo round

 Archiviato il primo round, entra nel vivo la trattativa tra Lega e M5s sull’Alta velocita’ Torino-Lione. Nel breve vertice di stamane con Giuseppe Conte, gli interlocutori di maggioranza – Matteo Salvini, da una parte; e Luigi Di Maio, insieme a Danilo Toninelli, dall’altra – si sono limitati a ‘scoprire’ le proprie carte (peraltro ben note)

Tav, dossier in mano Conte: ipotesi avvio bandi e nuovo progetto

Il vertice decisivo sulla Tav ci sara’ solo la prossima settimana ma questa sera l’argomento potrebbe essere affrontato a margine del Cdm, soprattutto tra il ministro Toninelli e il premier Conte che si vedranno per parlare delle modifiche al codice degli appalti. Questa sera arrivera’ il via libera alla legge delega poi si lavorera’ al

Non solo Tav: ecco la mappa delle grandi opere ferme

Non solo la Tav: sono almeno 30 le grandi opere sopra i 100 milioni di euro bloccate in Italia per un valore complessivo di oltre 36 miliardi di euro. Secondo le ultime rilevazioni dell’Ance sul sito sbloccacantieri.it. le grandi infrastrutture ferme sono concentrate maggiormente al Nord (17 opere per un totale di oltre 24 miliardi

Tav, in settimana vertice decisivo: Lega e Tria rilanciano. Ira M5S

Non perdere i 300 mila euro di finanziamenti europei e anzi chiederne alla Commissione Ue altri 500 affinche’ i lavori sulla Tav possano andare avanti. Dopo le elezioni in Sardegna la Lega e’ pronta a rilanciare sul tema delle infrastrutture, a partire dallo ‘sblocca cantieri’ e soprattutto sulla Torino-Lione. Anche – riferiscono fonti parlamentari del

M5S-Lega: ridiscutere progetto Tav. Salvini ribadisce: va fatta

Il progetto della Torino-Lione va profondamente rivisto. E’ la linea dei giallo-verdi. Nessun ‘no’ categorico alla Tav, per ora, semmai gli alleati di governo siglano una tregua, un modo per prendere tempo in attesa che il nodo venga sciolto direttamente dai leader. “Massimo due settimane e comunicheremo la soluzione. Troveremo una soluzione con gli alleati