spada

Ostia, 32 ordinanze contro clan Spada: l’accusa è associazione mafiosa

Un’operazione contro il clan Spada è in corso ad Ostia da parte di Polizia e Carabinieri: 32 le ordinanze di custodia cautelare. Il blitz è scattato all’alba e riguarda sia i presunti capi sia decine di affiliati. Contestata anche l’associazione a delinquere di stampo mafioso. Tra i destinatari dei provvedimenti anche Roberto Spada, autore della

Ostia, no del Riesame: Spada resta in carcere. Accusato dell’aggressione di un giornalista della Rai

Resta in carcere Roberto Spada, accusato dell’aggressione di un giornalista della Rai avvenuta il 7 novembre scorso ad Ostia. Il tribunale del Riesame di Roma ha respinto l’istanza di scarcerazione presentata dal suo difensore ribadendo per Spada l’accusa di violenza privata e lesioni aggravate dal “metodo mafioso”. L’uomo è attualmente detenuto nel carcere di Tolmezzo,

«La verità non è amata ma rende liberi». Federica Angeli lavora per Repubblica, ha denunciato mafia capitale. Ora vive sotto scorta

In Verità di Romina Rosolia La nostra rubrica ‘In Verità’ continua il suo viaggio tra i giornalisti italiani sotto scorta. Cosa accade quando ad esserne coinvolta è un’intera famiglia e non solo il giornalista impegnato sul fronte della denuncia? Lo abbiamo chiesto a Federica Angeli, giornalista di Repubblica, da tre anni e mezzo sotto protezione,