servizi

Decretone, assistenti sociali: senza assunzioni servizi al collasso

Senza assunzioni i servizi sociali “potrebbero collassare”. A lanciare l’allarme e’ il Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali. “Ora speriamo davvero che l’interlocuzione positiva con il sottosegretario di Stato dal lavoro e alle politiche sociali, Claudio Cominardi e l’attenzione dimostrata dai deputati durante l’audizione informale davanti alle commissioni XI (Lavoro) e XII (Affari Sociali) della

Governo, due generali Gdf a vertici Servizi: Vecchione al Dis e Carta all’Aise

Detto, fatto. Anche se con due mesi di ritardo. Il ministro dell’Interno, subito dopo la formazione del governo, aveva annunciato di voler mettere mano ai servizi segreti. Ora sono arrivate le nomine. Al Dis, Dipartimento delle informazioni per la sicurezza, al posto di Alessandro Pansa arriva il generale della Guardia di finanza Gennaro Vecchione, direttore

Governo, fumata nera su nomine Servizi: manca accordo Lega-M5S

Fumata nera per la nomina dei nuovi vertici dei Servizi. Il premier Giuseppe Conte ha convocato alle 18,30 il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica. All’ordine del giorno, a quanto si apprende, avrebbero dovuto esserci le nomine dei direttori del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), dell’Agenzia informazioni per la sicurezza interna (Aisi)

Il Pd lancia un “Rousseau” Dem per circoli a servizio quartieri 

Far partire nel giro di un anno almeno mille progetti di “servizio sul territorio” animati dai circoli del Pd, così da renderli “utili al bene comune” della loro città o del loro quartiere, servizi incentrati sulla cura della persone e sulla cura del territorio. A spiegarlo è il segretario del Pd, Maurizio Martina, dopo che

Giulio Regeni, procura Egitto ‘Falsa lettera servizi segreti’: due anni fa la morte del ricercatore

La Procura generale egiziana, in un comunicato, ha definito “totalmente contraffatta” un lettera attribuita ai vertici dei servizi segreti egiziani in cui si parla di un arresto di Giulio Regeni. “Questa lettera è totalmente falsificata e la Procura generale egiziana ha informato immediatamente il suo omologo italiano” su questa circostanza, “nel quadro della fruttuosa cooperazione fra