sangue

Napoli, il prodigio si ripete: il sangue di San Gennaro si è sciolto

Si è ripetuto, a Napoli il prodigio del miracolo di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione del sangue è stato accolto alle 10.04, nel Duomo affollato, da un lungo applauso dei fedeli e da grida di giubilo. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per Napoli e la Campania. Il miracolo avviene tre

A Napoli si rinnova il miracolo di San Gennaro: ‘il sangue si è sciolto’

Si è ripetuto a Napoli il prodigio del miracolo di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione del sangue è stato accolto alle 10.12, nella cappella del Tesoro di San Gennaro, da un lungo applauso dei fedeli presenti. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per la città di Napoli e per la Campania.

Napoli, si rinnova il miracolo di San Gennaro: il sangue si è sciolto

Nel Duomo di Napoli alle ore 10.05  il cardinale Crescenzio Sepe annuncia lo scioglimento del sangue del patrono di Napoli, San Gennaro, tra migliaia di fedeli. Nel momento in cui la reliquia è stata prelevata dalla cassaforte era già allo stato liquido. Prosegue la celebrazione eucaristica presieduta da Sepe.  Il miracolo avviene tre volte l’anno:

Sulla Sindone il sangue vero di una persona torturata

Il sangue presente sulla Sindone di Torino è vero e di una persona torturata. Inoltre il sangue è rosso e non marrone, come dovrebbe essere un sangue antico, perché il telo sarebbe stato esposto alla luce ultravioletta, come quella del Sole, che ne ha alterato il colore. Lo indica la ricerca italiana pubblicata sulla rivista Applied

Arriva in Ue Car-T: la cura per i tumori del sangue che usa le cellule del paziente

Dopo il via libera negli Stati Uniti, anche l’Europa approva la prima terapia per due tumori del sangue basata sulla tecnica ‘Car-t’, che prevede l’uso delle cellule del paziente ‘addestrate’ a riconoscere quelle tumorali. Il disco verde per Kymriah è venuto da parte del Chmp, il comitato dell’Ema che si occupa dell’approvazione dei farmaci. L’opinione

Napoli, si rinnova il miracolo di San Gennaro: il sangue si è sciolto

Si è ripetuto il miracolo di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione del sangue è stato dato alle 18.37 dall’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, nella basilica di Santa Chiara. Il sangue, comunque, è apparso già sciolto quando la teca è stata estratta dalla cassaforte nella cappella della Deputazione del Tesoro. Non è la prima

‘Il dono e i figli degli altri’, Avis Na5 in prima linea: appuntamento il 7 maggio a Santa Maria La Nova

Dare voce ai bambini disagiati, con particolare attenzione a quelli vittime di abusi e violenze, coinvolgendo le associazioni territoriali e i rappresentanti istituzionali. Questo l’obiettivo del dibattito organizzato dall’Avis Napoli 5 per il 7 maggio alle ore 17 presso il Complesso monumentale di S.Maria La Nova: perno della discussione il libro ‘I figli degli altri’

Iran, ancora sangue: in sei giorni oltre 20 morti

Nove persone sono state uccise nella notte tra lunedì e martedì nel corso delle proteste antigovernative in Iran: lo riporta la Tv di Stato del Paese. Il bilancio delle vittime nei sei giorni di proteste in Iran sale così ad almeno 20. Secondo quanto riportato stamani dalla Tv di Stato, sei dimostranti sono stati uccisi

Iraq, tanto sangue versato per liberare Mosul dall’Isis: oltre 9.000 morti

 Il prezzo di sangue pagato dagli abitanti di Mosul per la liberazione della città dall’Isis è stato tra i 9.000 e gli 11.000 morti, un numero quasi 10 volte maggiore di quanto riferito finora. E’ quanto emerge da un’inchiesta della Associated Press, secondo cui le forze irachene o della Coalizione a guida Usa sono responsabili

A Firenze ragazza 21 anni suda sangue, malattia rarissima

Una ragazza di 21 anni letteralmente suda sangue dal palmo delle mani e dal viso, senza che ci sia nessuna lesione a giustificare il sanguinamento. Il caso è stato presentato da due ricercatori dell’università di Firenze sul Canadian Medical Association Journal, e la diagnosi finale è stata ‘ematoidrosi’, una condizione molto rara anche se già