San Raffaele

Milano, Silvio Berlusconi al San Raffaele: controlli di routine

Silvio Berlusconi e’ atteso all’ospedale San Raffaele per dei controlli a seguito dell’intervento al cuore effettuato a giugno dello scorso anno. Il Cavaliere – a quanto si apprende da Fi – aveva gia’ in fissato da tempo la visita che rientra nel programma di routine da seguire dopo l’operazione. Questa settimana infatti l’ex premier non

Silvio Berlusconi al San Raffaele per controlli

 L’ex premier Silvio Berlusconi si e’ recato stamani all’ospedale San Raffaele per eseguire una serie di controlli a distanza di quasi 6 mesi dall’intervento a cuore aperto. Lo si apprende da fonti vicine a Forza Italia. Berlusconi si e’ era gia’ recato al San Raffaele il 27 novembre scorso.  Secondo quanto riferisce il San Raffaele,

Silvio Berlusconi è uscito dalla terapia intensiva

Altra notte tranquilla per Silvio Berlusconi operato martedì al cuore. L’ex premier è uscito dalla terapia intensiva ed è stato straferito al reparto. A farlo riferirlo il fratello Paolo dopo averlo visitato. In reparto, Berlusconi dovrebbe restare 5-6 giorni, per scongiurare eventuali complicazioni che in operazioni così delicate sono sempre possibili. Il suo medico di fiducia Alberto

Notte tranquilla per Silvio Berlusconi. Il fratello Paolo: “E’ lucido”

Il decorso post operatorio procede bene per Silvio Berlusconi, ieri sottoposto a un intervento a cuore aperto per la sostituzione della valvola aortica. Fonti azzurre assicurano che il Cavaliere ha trascorso una notte tranquilla nel reparto di terapia intensiva chirurgica dell’ospedale San Raffaele di Milano, il nosocomio dove è stato eseguito l’intervento. “E’ tutto tranquillo,

Silvio Berlusconi: “Sono preoccupato per intervento, grazie del vostro affetto”

“Sono naturalmente preoccupato. Ma sono stato molto confortato dalle tantissime dimostrazioni di stima, di sostegno e di affetto che mi sono pervenute da ogni parte, anche dai cosiddetti avversari politici.  Che bella un’Italia così, in cui tutti si vogliono bene!  A tutti un grazie riconoscente e un abbraccio affettuoso”. Lo ha scritto su Facebook il

Ricovero Silvio Berlusconi, il medico Alberto Zangrillo: serve intervento per sostituzione valvola aortica

In conferenza stampa dall’ospedale San Raffaele di Milano Alberto Zangrillo, medico di Silvio Berlusconi, spiega che il leadre forzista dovrà subire “la sostituzione della valvola aortica con un intervento cardiochirurgico convenzionale”.  Zangrillo fa sapere che già nel pomeriggio di domenica 5 giugno Berlusconi ha avuto uno scompenso cardiaco e solo dopo aver votato si è recato nel nosocomio milanese

Ricovero per Silvio Berlusconi: scompenso cardiaco

“Nulla di grave”, assicurano i suoi più stretti collaboratori. Silvio Berlusconi ricoverato in via precauzionale al San Raffaele di Milano causa un lieve scompenso cardiaco. Resterà in ospedale qualche giorno per una serie di accertamenti e controlli già precedentemente programmati. “Un episodio di scompenso cardiaco ne ha reso necessario il ricovero”, così come riportato da