pranzo

Pranzo di Natale della Comunità di Sant’Egidio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere – FOTO

Oltre cento detenuti hanno partecipato al pranzo di Natale organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Sono circa dieci i pranzi natalizi organizzati dalla Comunità di Sant’Egidio negli istituti penitenziari della Campania, per un totale di oltre mille carcerati. “Durante queste feste  – spiega Antonio Mattone della comunità Sant’Egidio –

Il dialogo del Papa coi detenuti a San Vittore: in voi vedo Gesù

Conclusa la preghiera mariana dell’Angelus sul sagrato del Duomo di Milano, Papa Francesco, accompagnato dal cardinale Angelo Scola, è arrivato alla Casa Circondariale di San Vittore. Durante il tragitto sulla papamobile, al Pontefice è stato offerto un risotto alla milanese. A San Vittore Bergoglio è stato accolto dal provveditore regionale della Lombardia, Luigi Pagano, dal direttore,

Maltempo, Comunità di San’Egidio: “Pranzo e tombolata per clochard”

Mentre continua l’emergenza freddo e la necessita’ di proteggere chi vive in strada, questa mattina a Roma, alle 12.30 in via Angelo Battelli 6 (zona Marconi), la Comunita’ di Sant’Egidio, con il contributo del dopolavoro Acea, ha organizzato un pranzo per circa 250 senza dimora. La festa si concludera’ con una grande tombolata di solidarieta’.

Papa Francesco pranza con i rifugiati siriani

Oggi a Santa Marta Papa francesco ha pranzato con un gruppo di rifugiati siriani che sono ospitati nella comunità romana di Sant’Egidio. Insieme a Bergoglio erano presenti il sostituto della Segreteria di Stato, monsignor Giovanni Angelo Becciu; Andrea Riccardi, Fondatore della Comunita’ di Sant’Egidio, insieme con altri membri della Comunita’; il comandante della Gendarmeria, Domenico Giani,