povertà

Papa: se si obbedisce solo al denaro si creano povertà e schiavitù. Bisogna ridurre le disuguaglianze: serve nuovo ordine economico

“La vita sociale non e’ costituita dalla somma delle individualita’, ma dalla crescita di un popolo”. Cosi’ PAPA Francesco nell’intervista pubblicata da ‘Il Sole 24 Ore’. “La scienza, la tecnica, il progresso tecnologico possono rendere piu’ veloci le azioni, ma il cuore e’ esclusiva della persona per immettere un supplemento di amore nelle relazioni e nelle istituzioni”,

Legalità e lotta povertà: M5S prova riprendere scena 

Uscire a tutti i costi dal cono d’ombra dove è stato relegato a causa del protagonismo estivo della Lega: il Movimento cinque stelle è pronto a lanciare una campagna d’autunno a partire dai temi della legalità e della lotta alla povertà. Il primo appuntamento sarà l’approvazione del ddl anticorruzione, che porta la firma del ministro

Rapporto 2018, Svimez: allarme povertà sanitaria al Sud

In base alle previsioni elaborate dalla Svimez, nel 2018, il PIL del Centro-Nord dovrebbe crescere dell’1,4%, in misura maggiore di quello delle regioni del Sud +1%. I consumi totali interni pesano sulla differente dinamica territoriale (+1,2% nel CentroNord e + 0,5% nel Sud), in particolare i consumi della P.A., che segnano +0,5% nel Centro-Nord e

Istat, oltre 5 milioni di italiani in povertà assoluta: dato al top da 2005

Le persone che vivono in povertà assoluta in Italia superano i 5 milioni nel 2017. E’ il valore più alto registrato dall’Istat dall’inizio delle serie storiche, nel 2005. Le famiglie in povertà assoluta sono stimate in 1 milione e 778mila e vi vivono 5 milioni e 58 mila individui. L’incidenza della povertà assoluta è del 6,9% per

Povertà, aiuti a circa 900mila persone: è boom al Sud. 7 su 10 sono meridionali

Le persone beneficiate da misure di contrasto alla povertà sono nel primo trimestre 2018 quasi 900 mila e 7 su 10 dei beneficiari risiedono al Sud. E’ quanto si legge nell’Osservatorio statistico sul reddito di inclusione presentato oggi dall’Inps e dal Ministero del Lavoro secondo il quale sono stati coinvolti dal Rei (Reddito di inclusione)

Eurostat, a rischio povertà anche chi lavora: quasi uno su otto

Cresce il lavoro precario e part time e aumenta il fenomeno dei “working poor”, ovvero di coloro che pur avendo un’occupazione sono a rischio povertà. Secondo i dati Eurostat riferiti al 2016 l’11,7% degli occupati in Italia, quasi uno su 8, pari a circa 2,6 milioni di persone, è a rischio povertà. La percentuale è

Rapporto Censis: rischio povertà per 5,7 milioni di italiani

Sono 5,7 milioni i lavoratori che rischiano di alimentare le fila dei poveri in Italia entro il 2050. È quanto emerge dal focus Censis Confcooperative “Millennials, lavoro povero e pensioni: quale futuro?” in cui si spiega come il ritardo nell’ingresso nel mondo del lavoro, la discontinuità contributiva e la debole dinamica retributiva di molte attività

Istat: in Italia una persona su tre a rischio povertà o esclusione

Quasi uno su tre, il 30%, delle persone residenti in Italia, nel 2016 è a “rischio di povertà, esclusione sociale, registrando un peggioramento rispetto all’anno precedente quando tale quota era pari al 28,7%”. Lo stima l’Istat, spiegando che “aumentano sia l’incidenza di individui a rischio di povertà (20,6%, dal 19,9%) sia la quota di quanti

Lotta alla povertà, Inps: da 1 dicembre domande Rei, fino 485 euro

Parte il reddito di inclusione, la prima misura nazionale di contrasto alla povertà: dal primo dicembre – si legge in una circolare Inps appena pubblicata – sarà possibile fare la domanda per la misura che oltre a un beneficio economico prevede un progetto personalizzato per la persona in situazione di bisogno. Il beneficio che in