pm

Diciotti, Salvini: Inchiesta boomerang per pm. Serve riforma giustizia 

“Da Agrigento verranno tante cose positive e quindi ringrazio il pm perchè sarà un boomerang”. Lo afferma il ministro dell’Interno Matteo Salvini in un’intervista al Messaggero, spiegando che non farà passi indietro perchè non si lascia intimidire. Anzi, va fatta una riforma della giustizia, “ma non per l’inchiesta su Salvini – precisa – ma perchè

Attacco troll a Mattarella: indagine al pool dei pm antiterrorismo di Roma

Sarà formalmente aperto dalla Procura di Roma, nei primi giorni della prossima settimana, un fascicolo d’indagine in relazione ai presunti attacchi web al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dietro i quali si sospetta possa esserci l’azione di troll russi. L’indagine sarà affidata al pool di magistrati che si occupa dell’antiterrorismo. A piazzale Clodio è attesa

Ruby ter, pm Roma: processate Berlusconi e Apicella

Anche a Roma l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, potrebbe finire sotto processo per la vicenda dei ‘festini’ a Villa San Martino ad Arcore. La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex premier nel filone giunto a piazzale Clodio per competenza territoriale dopo lo “spacchettamento” deciso nell’aprile del 2016 dal gup

Consip: pm chiede proroga indagini per Lotti, T.Renzi e Del Sette

La Procura di Roma ha chiesto la proroga delle indagini nei confronti del ministro dello Sport, Luca Lotti, accusato di favoreggiamento e violazione del segreto istruttorio nell’ambito di uno dei filoni dell’inchiesta Consip. Oltre al ministro Lotti, la Procura di Roma ha chiesto la proroga delle indagini per altre 11 persone, tutte coinvolte nei vari

Roma, ordigno esplode davanti stazione Carabinieri: pm indagano per “terrorismo”

Atto di terrorismo con ordigno esplosivo. Questo il reato per il quale procedono i magistrati della Procura di Roma del pool antiterrorismo, coordinati dal procuratore aggiunto Francesco Caporale, in relazione all’ordigno rudimentale esploso questa mattina intorno alle 5,30 davanti ad una caserma dei carabinieri nel quartiere San Giovanni, in via Britannia 37 a Roma. Non

Consip, Csm accelera: ,convocato ex procuratore Napoli. Colangelo sentito su ‘scontro’ tra pm su assegnazione fascicolo

L’ex procuratore di Napoli Giovanni Colangelo sara’ il prossimo magistrato ad essere sentito (il 12 ottobre) dalla prima commissione del Csm che sta conducendo un’azione conoscitiva per decidere se aprire il ‘processo’ per il trasferimento per incompatibilita’ del pm Henry John Woodcock. Nel mirino dei consiglieri sempre lo ‘scontro’ all’interno della procura di Napoli sull’assegnazione

Consip, Musti: ‘in che pasticcio ci hanno messi?’. Il Pm di Modena a Pignatone

 “Ma in che pasticcio ci sono andati a mettere?”. Cosi’ il procuratore di Modena Lucia Musti – secondo quanto riporta il verbale della sua audizione al Csm dello scorso 17 luglio – si rivolge al procuratore di Roma, Giuseppe Pignatone, dopo che nel luglio del 2015 sul Fatto Quotidiano compare l’intercettazione della telefonata tra Matteo

Consip, caos totale: pm Napoli sentiti per 5 ore

Il trasferimento a Modena del fascicolo Cpl Concordia e, soprattutto, i conflitti sorti all’interno della procura di Napoli sulla conduzione delle indagini Consip (e non solo) da parte del pm Henry John Woodcock: sono i temi sui quali, per quasi cinque ore, i magistrati della prima commissione del Csm – dove e’ aperta una pratica

Consip, Paolo Gentiloni: “Inaccettabile screditare le istituzioni”

 Suona alto, oggi, il campanello d’allarme della politica per quanto sta emergendo sulla gestione dell’inchiesta Consip. Piu’ forte di tutti si sente quello del premier Paolo Gentiloni che, in serata dalla festa dell’Unita’ di Imola, avverte che “per un Paese come il nostro la credibilita’ e l’autorevolezza di istituzioni che amministrano la giustizia e la