periferie

Governo, i temi caldi sono reddito e periferie: aumenta il timore dei mercati

Eccolo, il fattore mercati: la tempesta della lira turca trascina giù la borsa e su lo spread fino a 266 punti base, e dà corpo ai timori nel governo di un autunno turbolento ad agitare il già difficile percorso della prima manovra giallo-verde. I vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini ostentano tranquillità. Il leader

Cipe, Luca Lotti: nuove risorse a infrastrutture, periferie, tlc

“Un paese vive attraverso le sue infrastrutture che sono le arterie grazie alle quali le famiglie e le imprese vivono e si muovono tutti i giorni. Per questo nella riunione di oggi del Cipe abbiamo approvato, tra le varie misure, oltre al completamento del piano della banda UltraLarga, il Contratto di programma dell’Anas con 29,2mld

Paolo Gentiloni: “Piano periferie da 4 mld, il perno è l’inclusione sociale”

“Il piano per le periferie ammonta complessivamente a 4 miliardi, di cui quasi la meta’ sono risorse pubbliche. I progetti che si sono aggiudicati il bando sono 120, con circa 25-30 di questi abbiamo firmato le convenzioni a Palazzo Chigi”. Lo afferma il premier Paolo Gentiloni intervenendo al convegno “Futuro periferie. La cultura rigenera” e

Periferie arrivano fondi governo, Luigi De Magistris: “In estate giù Vele Scampia”

“Oggi si materializza un impegno da 500 milioni per i 24 progetti migliori classificati per le periferie. L’impegno riguarda in tutto 120 interventi, quindi altri 95 rispetto a quelli di oggi: le disponibilità economiche ci sono, il Cipe ha stanziato altri 800 milioni dei 1,6 miliardi che servono, gli altri 800 milioni fanno parte del

Napoli, Luigi de Magistris: “Investimenti per miliardi di euro per le periferie”

“Il lavoro che la nostra amministrazione sta facendo sulle periferie è imponente. Il nostro obiettivo è abbattere il concetto di periferie, saranno le nuove centralità”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che in un post su Facebook indica “il triangolo con cui cambieremo la storia della nostra città, grazie alla forza del nostro

‘Sport e periferie’: al via gli interventi per impianti sportivi

Su 1681 proposte pervenute, sono 183 (oltre Amatrice e Accumoli, paesi colpiti dal sisma per i quali il Coni ha assegnato fondi “motu proprio” per 480mila euro, e si sta pensando anche ad Arquata) gli interventi che hanno avuto il via libera, peraltro non definitivo fino alla stipula della definitiva convenzione, nell’ambito del piano ‘Sport