parlamento

Parlamento, cambi casacca e scissioni: nuova geografia alle Camere

La nuova realtà politica lanciata in campo da Matteo Renzi si avvia ad assumere una sua vera e propria conformazione parlamentare trascinando dietro a sé un cambiamento della fisionomia delle Camere. I 41 parlamentari che passano con l’ex premier potrebbero presto salire a quota 50 ma intanto la pattuglia di “transfughi”, in 38 arrivano dal

Governo, terminata squadra riparte Parlamento: primi nodi per M5S-Pd

Completata la squadra di governo, con la nomina dei viceministri e sottosegretari, ora l’attivita’ dell’esecutivo puo’ entrare a regime e, di conseguenza, possono ripartire a pieno ritmo i lavori parlamentari. Martedi’ pomeriggio si riunira’ la conferenza dei capigruppo del Senato, per stilare il nuovo calendario dei lavori dell’Aula. Anche a Montecitorio e’ ripresa l’attivita’, ma

Revenge porn: una petizione e quattro proposte in Parlamento

Una petizione sottoscritta gia’ da 100 mila firme e quattro proposte di legge (una targata M5s, tre di Forza Italia) presentate in Parlamento, di cui una all’esame della commissione Giustizia del Senato: l’iter e’ partito oggi e sara’ stabilito un fitto calendario di audizioni. Il reato di revenge porn, riconosciuto in Germania, Israele e Regno

Parlamento: si riparte il 9 con ratifica accordi e videosorveglianza

 Dopo le brevi vacanze natalizie, a causa del tour de force sulla manovra fino a ridosso di Capodanno, i due rami del parlamento riaprono i battenti. L’Aula del Senato e’ convocata per mercoledi’ 9 gennaio alle ore 9,30. All’ordine del giorno dei lavori figura la discussione dei disegni di legge di Ratifica ed esecuzione della

Manovra, Colle auspica dialogo: ora parola passa a Parlamento

Ora la parola passa al Parlamento. La lettera che il governo ha recapitato alla Commissione europea in risposta ai rilievi sulla manovra non ha stupito Sergio Mattarella: il Capo dello Stato si aspettava che l’esecutivo mantenesse le sue posizioni, anche se aveva messo in campo tutta la moral suasion di cui dispone per evitare che

Parlamento, lavori delle Camere: da inizio legislatura via libera a 10 leggi

Dall’inizio della XVIII Legislatura le Camere hanno approvato dieci leggi, otto di “conversione” e due istitutive di commissioni d’inchiesta parlamentari. Questo, in sintesi, il lavoro svolto dalle Camere nei primi mesi della nuova legislatura. Ha fare i “conti” sui lavori svolti da deputati, senatori e Governo è il centro studi della Camera (Osservatorio legislativo e

Parlamento, M5S: Ecco top ten assenteisti. I partiti li ammoniscano – TUTTI I NOMI

“Deputati e senatori sono stati eletti dai cittadini per lavorare in Parlamento. Andrea Mura (96,38% di assenze) non ha rispettato le regole e il MoVimento l’ha espulso. Adesso chiediamo che la stessa cosa venga fatta anche dalle vecchie forze politiche!”. E’ quanto si legge sul Blog delle Stelle in un post dal titolo ‘Adesso anche

Csm, Parlamento elegge gli 8 membri laici: Luca Antonini eletto giudice costituzionale

 Il Parlamento, riunito in seduta comune, ha eletto ieri sera gli otto membri laici del Consiglio superiore della Magistratura. I nuovi consiglieri sono: Alberto Maria Benedetti, Emanuele Basile, Filippo Donati, Fulvio Gigliotti, Alessio Lanzi, Stefano Cavanno, David Ermini, Michele Cerabona. Giovedì 26 luglio 2018 avrà luogo la convalida dei titoli del professor Luca Antonini, eletto giudice

Berlusconi prepara ritorno in Parlamento: Paroli promosso a Csm 

La tentazione di tornare in Parlamento, in quel ramo che lo aveva fatto decadere dopo la condanna Mediaset, per Silvio Berlusconi è irresistibile. Si erano rincorse le voci, nei giorni scorsi, di un ripensamento di un “meglio tentare la strada delle elezioni europee della prossima primavera”, ma alla fine il Senato ha vinto su ogni

Dal senatore leghista di colore al direttore dell’ospedale di Palermo: ecco il nuovo Parlamento

Alla buvette si incontreranno il leghista nigeriano Toni Iwobi, primo senatore di colore d’Italia, la testimone di giustizia Piera Aiello che finalmente potrà riavere pubblicamente indietro la sua identità, ma anche pezzi grossi del governo uscente, dalla toscana Maria Elena Boschi, eletta a Bolzano, a Marco Minniti, sconfitto a Pesaro dal pentastellato Cecconi ma ripescato grazie al proporzionale. Il nuovo