manovra

Manovra, decreto fiscale è legge: ecco tutte le novità

Rottamazione cartelle esattoriali,voluntary disclosure bis, comunicazioni Partite IVA, addio a Equitalia, riforma studi di settore: sintesi delle misure del decreto fiscale approvato. Decreto fiscale è legge: ecco tutte le novità Sì definitivo del Senato alla legge di conversione del Decreto fiscale che contiene la rottamazione delle cartelle esattoriali, l’addio a Equitalia, la voluntary disclosure bis, l’abolizione

Manovra, ok del Senato alla fiducia sul decreto fiscale: è legge

Via libera dell’Aula del Senato alla fiducia chiesta dal governo sul sul decreto fiscale, collegato alla manovra. Il sì di Palazzo Madama arriva con 162 voti favorevoli, 86 voti contrari e un astenuto. I votanti erano 249, i presenti in Aula 250. Il decreto è legge, essendo stato approvato un testo identico a quello che ha ottenuto il sì

Manovra, governo pone fiducia su Dl fiscale: non passano 1500 emendamenti

Il governo ha posto la questione di fiducia sul decreto fiscale. L’Aula di Montecitorio aveva votato il ritorno del decreto fiscale all’esame della Commissione. Il voto di fiducia è previsto attorno alle 17 di domani. Lo stabilisce il calendario dei lavori deciso al termine della conferenza dei capigruppo. La stessa riunione ha deciso che la capigruppo

Manovra, spunta norma ‘Airbnb’: cedolare secca al 21%

Novità in arrivo nella manovra, da una norma ‘Airbnb’ per regolamentare meglio il mercato degli affitti di case per le vacanze online al bonus mamme, che prevederà un tetto Isee. In aumento il numero dei giorni di congedo obbligatorio per i papà e una stretta sul bagarinaggio online. Ecco, nel dettaglio, alcune delle nuove misure.

Manovra, Carlo Padoan: “Avanti con il taglio delle tasse, non è uno slogan”

“Abbiamo ricevuto le lettere” di risposta dell’Italia e degli altri quattro Paesi, ora “la valutazione continua per questi stati membri come per gli altri e così i contatti con le capitali” per cui “non facciamo altri commenti”. Così la portavoce della Commissione Ue per gli affari economici, ricordando che “la scadenza è fine novembre” per

Lettera dall’Ue, Matteo Renzi: “L’Italia sta rispettando tutte le regole e non cambiamo la manovra”

Oggi l’arrivo della lettera della Commissione europea con le richieste di chiarimento al governo sui contenuti della legge di Bilancio appena varata. L’attendono anche Belgio, Spagna, Portogallo, Estonia e forse Francia e Olanda. Sull’Italia i dubbi sono le troppe una tantum e il piano nazionale antisismico, considerato non emergenziale. “La lettera arriverà e riguarderà una serie di

Manovra, attesa per la lettera dell’Ue: verso apertura su migranti

L’Europa deve scegliere: o abbandonare la strada dell’austerity e degli ‘zerovirgola’ e stare con l’Italia, oppure continuare a chinare la testa verso i paesi come l’Ungheria che ignorano le regole sui migranti. Ed in questo caso, rischiare la fine su un dossier che ha impatto diretto sui cittadini. Mentre la Commissione si prepara ad inviare

Carlo Padoan: “Se l’Ue boccia manovra si rischia la fine”

“L’Europa deve scegliere da che parte stare. Può accettare il fatto che il nostro deficit passi dal 2 al 2,3 per cento del Pil per far fronte all’emergenza terremoto e a quella dei migranti. Oppure scegliere la strada ungherese, quella che ai migranti oppone i muri, e che va rigettata. Ma così sarebbe l’inizio della