manovra

Paolo Gentiloni: “Manovra di primavera sara’ di stimolo a crescita”

Non solo una correzione finanziaria, ma anche un incentivo allo sviluppo, in particolare nelle zone terremotate del Centro Italia. La manovrina di primavera sarà un provvedimento completo, non di puro rientro dei conti in base ai dettami di Bruxelles, ma qualcosa in più, di stimolo alla crescita e “all’inclusione sociale”, come ama definirla Pier Carlo

Paolo Gentiloni: ‘Rispetteremo le regole Ue, ma no a manovre depressive’

Braccio di ferro Roma-Bruxelles sui conti pubblici. Mentre il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan all’Ecofin sottolinea i rischi di una eventuale procedura di infrazione nei confronti dell’Italia il premier Paolo Gentiloni da Madrid si dice fiducioso in una “Ue non sorda e cieca su terremoto” e conferma: “Rispetteremo le regole ma no a manovre depressive“. “In

Pensioni, Tito Boeri: manovra scarica oneri su generazioni future

“Questa è una manovra ma che fa aumentare il debito implicito e ogni manovra che lo fa scarica oneri sulle generazioni future. E questa è una manovra che lo fa in modo non irrilevante”. Così il presidente dell’Inps Tito Boeri a Tutto pensioni 2017 del Sole 24 Ore riferendosi alle innovazioni introdotte con la Legge

Manovra, oggi il voto di fiducia. Attesa per la direzione Pd. Mattarella: ‘Inconcepibile voto senza riforma elettorale’

‘E’ inconcepibile indire elezioni prima che le leggi elettorali di Camera e Senato vengano rese tra loro omogenee‘. Questa è la posizione del Colle, secondo l’Huffington Post. ‘Il risultato del referendum ha confermato un Parlamento con due Camere, regolate da due leggi elettorali profondamente differenti, l’una del tutto proporzionale, l’altra fortemente maggioritaria con forti rischi

Manovra, testo non si riapre: verso Aula domani sera

Sulla legge di bilancio “chiederemo di fare il più presto possibile” ed è quindi “presumibile” che vada in Aula domani sera. Lo afferma il capogruppo Pd in Commissione Bilancio del Senato, Giorgio Santini, spiegando che “se non ci saranno emendamenti, basterà un voto”, non necessariamente di fiducia. L’obiettivo è quello del “passaggio più rapido” del

Carlo Padoan: “Tavolo per coordinamento fisco”

Assicurare un maggiore coordinamento tra i diversi enti che fanno parte dell’amministrazione fiscale, garantendo una gestione più efficace e quindi risultati migliori. E’ l’obiettivo del tavolo permanente che il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, creerà e presiederà per supervisionare le attività e il raggiungimento degli obiettivi di politica fiscale, assicurando allo stesso tempo la “dovuta

Manovra, ok a fiducia: scoppia caso 50 mln per Taranto

La manovra supera il primo voto di fiducia alla Camera, dove il governo incassa 348 sì, ma scoppia l’ennesimo caso, questa volta sulle risorse per gestire l’emergenza sanitaria di Taranto. Si trattava di 50 milioni che, dicono i deputati pugliesi e anche il presidente della Regione, Michele Emiliano, il governo aveva promesso di sbloccare per