mafia

Mafia, Salvini sfida Cosa Nostra: Voglio confiscare fino all’ultimo centesimo 

“La mafia mi fa schifo”. Matteo Salvini lancia il guanto di sfida a Cosa Nostra da Catania, dai locali dell’azienda Geotrans sottratta alla malavita per essere rimessa nel circolo dell’economia legale. Il ministro dell’Interno, snobbando anche la polemica innescata da Roberto Saviano (“La sua Lega non ha capito la ‘ndrangheta”), sceglie ugualmente di confermare i

Elezioni: comuni sciolti per mafia tornano al voto il 21 ottobre. Alle urne anche Corleone, Tropea e Marano di Napoli

Turno elettorale straordinario per l’elezione di sindaci e consigli comunali, domenica 21 ottobre, per i comuni di Marano di Napoli (Napoli), Rizziconi (Reggio Calabria), Nicotera e Tropea (Vibo Valentia), Corleone e Palazzo Adriano (Palermo), sciolti per infiltrazioni di tipo mafioso e attualmente commissariati. Lo ha stabilito con decreto dell’8 agosto il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Anniversario morte Borsellino, Mattarella: non smettere la ricerca della verità

“Onorare la memoria del giudice Borsellino e delle persone che lo scortavano significa anche non smettere di cercare la verità su quella strage”. Lo afferma il presidente Sergio Mattarella in una dichiarazione nel ventiseiesimo anniversario della strage di via D’Amelio. “A ventisei anni di distanza – afferma il presidente Mattarella – sono vivi il ricordo

Mafia, colpo al clan Casamonica: 31 arrestati e 6 ricercati

Colpo al ‘clan Casamonica’. E’ di 31 arresti e sei persone al momento ricercate il bilancio di una maxi operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Roma. I militari stanno eseguendo tra la Capitale e le provincie di Reggio Calabria e Cosenza 37 misure cautelari in carcere, emesse dal gip di Roma su richiesta della

Mafia, Dell’Utri uscito dal carcere Rebibbia: ora ai domiciliari

L’ex senatore Marcello Dell’Utri ha lasciato questa mattina il carcere di Rebibbia dopo che il tribunale di sorveglianza ha deciso ieri di concedergli il differimento della pena per gravi ragioni di salute. Dell’Utri andrà ai domiciliari.  Il Tribunale accogliendo la richiesta dei legali, ha disposto il differimento della pena per l’ex senatore di Forza Italia,

Mafia, differita pena a Marcello Dell’Utri: ai domiciliari l’ex senatore di Forza Italia

Il Tribunale di Sorveglianza, accogliendo la richiesta dei legali, ha disposto il differimento della pena per l’ex senatore di Forza Italia Marcello Dell’Utri, detenuto per scontare una condanna definita a sette anni per concorso in associazione mafiosa. Il provvedimento sarebbe stato adottato per i problemi di salute di cui soffre Dell’Utri. La decisione del Tribunale

Puglia, mafia: 104 arresti per infiltrazioni clan in economia

I carabinieri del Ros stanno eseguendo, a Bari e in altre località del territorio nazionale, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 104 presunti affiliati ai clan “Mercante-Diomede” e “Capriati”. Il provvedimento scaturisce da un’indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari, che ha ricostruito gli assetti organizzativi, le attività criminali e la

Trapani, mafia: blitz Ps contro fiancheggiatori Messina Denaro

Blitz della Polizia contro la rete di fiancheggiatori che protegge la latitanza del boss Matteo Messina Denaro: dall’alba sono in corso una serie di perquisizioni disposte dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo in diversi comuni della provincia di Trapani. Complessivamente sono 17 gli indagati nella nuova inchiesta. Polizia di Stato ✔@poliziadistato Trapani colpita la rete

Trattativa Stato-Mafia: condannati Dell’Utri, Mori e De Donno. Assolto Mancino

La Corte di Assise di Palermo ha condannato a pene comprese tra 8 e 28 anni di carcere per la cosiddetta trattativa Stato-Mafia gli ex vertici del Ros Mori, Subranni e De Donno, l’ex senatore Dell’Utri, Massimo Ciancimino e i boss Bagarella e Cinà. Gli ex vertici del Ros Mario Mori e Antonio Subranni sono

Mafia, colpo alla rete di Messina Denaro: 22 fermi in Sicilia

Si stringe il cerchio sul capo di Cosa nostra Matteo Messina Denaro: Polizia, Carabinieri e Direzione investigativa antimafia (Dia) stanno eseguendo un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Palermo nei confronti di 22 presunti affiliati alle famiglie mafiose di Castelvetrano, Campobello di Mazara e Partanna (Trapani). Il blitz scattato in provincia