lega

Coronavirus, Grant (Lega): con il Mes spalanchiamo le porte alla Troika

“Nel bel mezzo di un’emergenza sanitaria, economica e sociale senza precedenti, il Governo italiano, senza consulto alcuno con le opposizioni, parla di Mes, ipotecando il futuro di intere generazioni. Il Mes è uno strumento subdolo per mettere sotto ricatto e subordinazione l’Italia; percorrendo questa assurda via si spalancano solo le porte della Troika”. Così l’eurodeputato

Primo portale sui finanziamenti europei è realtà, Casanova: “Totalmente gratuito, aiuterà Comuni ed imprese ad intercettare risorse”

Sono già centinaia le richieste di informazioni e di accesso al portale www.massimocasanova.eu, attivo da poco più di 24 ore. Si tratta del primo sito web interamente dedicato ai finanziamenti europei ideato e realizzato dall’europarlamentare Lega eletto al Sud Massimo Casanova, che ha inteso così tenere fede alla promessa fatta agli elettori in campagna elettorale

Sondaggi: Lega svetta e M5S frana

Il 2019 sara’ probabilmente ricordato come uno degli anni piu’ “movimentati” della storia politica recente del nostro Paese. Un anno segnato da una serie di importanti appuntamenti elettorali: le regionali (in Abruzzo, Sardegna, Basilicata, Piemonte e infine Umbria), le amministrative in quasi meta’ comuni dei comuni italiani e soprattutto le europee del 26 maggio. Ma

Legge elettorale, pressing Lega su FI: appoggi quesiti. Cav prende tempo

Nella Lega raccontano che Calderoli ha completato il lavoro sui quesiti referendari per eliminare la componente proporzionale dall’attuale legge elettorale. Ma ora per la riuscita dell’operazione manca il pieno appoggio di Forza Italia. Serve che la maggioranza assoluta nelle cinque regioni governate dal centrodestra si pronunci a favore entro fine settembre. Per questo motivo e’

Lega, a Pontida Salvini ritrova il ‘suo’ popolo: qui Italia che vincera’

Matteo Salvini ritrova il ‘suo’ popolo a Pontida e lo ‘chiama’ alla partecipazione. “Qui c’e’ l’Italia che vincera’”, scandisce piu’ volte il capo leghista, dal palco dello storico raduno nelle valli bergamasche, il piu’ affollato che si ricordi negli ultimi anni, chiedendo ai militanti di prendere parte attiva in questo percorso di “ricostruzione”. Gli strumenti

Governo: Lega carica arma emendamenti. FI dice basta a sovranismi

La Lega continua a chiedere le elezioni, ma il patto Pd-M5S ha preso forma e le possibilità che naufraghi all’ultimo minuto si fanno sempre più fievoli. Il partito di Matteo Salvini comincia così a preparare le contromosse. “Sotterrerò il governo sotto milionate di emendamenti”, ha annunciato un esperto delle dinamiche parlamentari come il vicepresidente del

Crisi: Salvini al Colle. Lega spera ancora in voto subito

Matteo Salvini salira’ domani al Colle per le consultazioni indette da Sergio Mattarella in seguito alla crisi di governo da lui stesso innescata a inizio mese. Il segretario leghista sara’ accompagnato dai due capigruppo, Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo, e riferira’ al capo dello Stato quanto gia’ anticipato in pubblico: ovvero che la Lega vuole

Ipotesi di governo M5S-Pd agita i grillini: ortodossi a 5 stelle sul piede di guerra

Un vertice ristretto, lontano dai riflettori, fa da apripista al discorso che domani Luigi Di Maio pronuncerà ai gruppi del Movimento 5 Stelle: è Beppe Grillo, ancora una volta, a tornare a dettare la linea, ed è una linea che allontana ulteriormente il Movimento dalla Lega di Matteo Salvini. Grillo riunisce lo stato maggiore pentastellato

Governo sull’orlo della crisi: volano tra Lega e M5S

“Non piu’ credibile” e inaffidabile. Non usano mezzi termini i 5 Stelle per bollare il comportamento di Matteo Salvini, l’ex alleato del Governo del cambiamento. E’ vero che le danze della crisi, politicamente gia’ in atto, si apriranno dal punto di vista istituzionale, martedi’ prossimo, 20 agosto – quando il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

Crisi, Lega pensa a ‘congelare’ mozione sfiducia: attesa per Conte

Il premier Giuseppe Conte per ora non ha fatto sapere cosa fare dopo le comunicazioni che fara’ al Senato e alla Camera. Ma – secondo quanto sostengono fonti parlamentari della maggioranza – il presidente del Consiglio non sarebbe propenso a cambiare rotta. Ovvero indietro non si torna, Salvini si e’ comportato in modo sleale, deve