imprese

Imprese, Ferrarelle: Massimo Bergami e Giuseppe Cerbone in cda. Al consigliere Michele Pontecorvo conferma delega comunicazione

Ferrarelle spa ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione per il triennio 2017/2019 che vede, oltre alla riconferma dei consiglieri uscenti, la nomina di Massimo Bergami e di Giuseppe Cerbone. Massimo Bergami, professore ordinario di Organizzazione Aziendale nell’Universita’ di Bologna Alma Mater Studiorum e Dean della BBS (Bologna Business School), ”forte di una esperienza maturata

Vincenzo Boccia: “Imprese ancora in mezzo al guado, crescono in poche”

“Quella che viviamo e’ una forte inversione di tendenza, ma non dobbiamo dimenticare che aumentano i divari. Solo un 20% delle imprese partecipa davvero e attivamente a questa nuova stagione di crescita mentre un 60% si trova in mezzo al guado e il restante 20% deve ancora fronteggiare la crisi. Insomma, una parte rilevante del

Sud, Cdm approva decreto per crescita: incentivi a nuova imprenditorialità

Il Cdm ha approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno. Lo rende noto il comunicato del Cdm. Il decreto mira a incentivare, anche con significative risorse aggiuntive, la nuova imprenditorialità, prevede una specifica disciplina per la istituzione di zone economiche speciali (ZES), con particolare riferimento alle aree portuali,

Cna: a causa delle tasse le imprese lavorano fino al 10 agosto

Nel 2016 il ‘Tax free day’, ovvero il giorno in cui l’imprenditore si libera del peso fiscale, è caduto il 10 agosto, spostato in avanti di una giornata rispetto all’anno prima. Lo rileva la Cna, la Confederazione dell’artigianato e delle Pmi, nel Rapporto ‘Comune che vai, fisco che trovi’, che analizza la tassazione sulle piccole

Sud, Carlo Padoan: “Investire conviene ma il punto debole è la burocrazia”

“Investire nel Mezzogiorno conviene, specialmente in questa fase. Il punto debole e’ la burocrazia”. Lo afferma il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, in un’intervista al Mattino. “Se penso ai minibond, ai Pir, i nuovi Piani individuali di risparmio utilizzabili per finanziare le piccole imprese, e ancora al super e iper ammortamento previsto dalla Legge di

Pa, Marianna Madia: “Il Foia è un aiuto alle imprese per gli investimenti”

“Il Foia puo’ diventare uno strumento formidabile per le imprese sane, che spesso vivono uno svantaggio competitivo per l’asimmetria informativa rispetto a chi all’interno dell’amministrazione ha piu’ forza o semplicemente piu’ conoscenze. I risultati dei primi mesi di applicazione sono in linea con le nostre aspettative, ma sono solo l’inizio, perche’ riforme come questa hanno

Campania: quattro milioni per le imprese del cinema e dell’audiovisivo

 Con l’approvazione della delibera sul Cinema e le produzioni audiovisive che attribuisce risorse per 4 milioni di euro per il prossimo triennio, è stato sancito il primo passo di un percorso di sviluppo e valorizzazione del comparto cinematografico inserito nel piano strategico denominato Cultura 202. Lo scopo è favorire la promozione del territorio, lo sviluppo

Terra dei Fuochi, bonifica: al via la ‘white list’ delle imprese

Utilizzare per la bonifica della Terra dei fuochi imprese che non solo siano “mafia free” ma anche prive di ogni precedente per reati ambientali e contro la pubblica amministrazione. Da gennaio saranno approntate delle “white list speciali” cui dovranno iscriversi gli operatori economici che intendano partecipare agli appalti e nei cui confronti saranno espletati “rigorosi

La Campania a Samu Milano: in scena la nuova imprenditoria

  Al via oggi “Smau Milano 2016”, appuntamento nazionale per promuovere realtà innovative, competenze e talenti e contribuire al networking tra sistemi territoriali. Come già avvenuto nelle tappe di Berlino e Bologna, la Regione Campania partecipa all’edizione in programma a Milano dal 25 al 27 ottobre 2016, nel segno delle startup e dei programmi a

Carlo Calenda: “L’Italia non è condannata al declino, ce la possiamo fare”

 “Non c’è una maledizione che condanna l’Italia al declino, ce la possiamo fare, anche in un periodo molto duro. Il prossimo anno non sarà un anno facile, dobbiamo dirlo con franchezza, ma l’impegno deve essere su questo fronte, dobbiamo costruire una crescita di qualità, che deriva dalla competitività del sistema imprenditoriale e del sistema-Paese”. Lo