grillini

Nel Pd sale idea governo con i grillini ma Zingaretti frena Renzi

Già si contano le truppe, nel Pd. La linea ufficiale del segretario Nicola Zingaretti resta quella del voto e anche tra i renziani la proposta di Matteo Renzi per un governo di transizione con il M5s viene liquidata da qualcuno come “poco più che fantascienza”. Ma dal segretario in giù, tutti si appellano alla guida

Decreto sicurezza, 14 grillini non hanno partecipato al voto: 22 in missione

Sono 14 i deputati M5s che non hanno partecipato al voto finale sul decreto Sicurezza. Sono invece 22 i deputati pentastellati che risultano in missione e, quindi, sono ‘assenti giustificati’. E’ quanto emerge dal tabulato della votazione finale in Aula a Montecitorio. I deputati M5s, in tutto 14, che non hanno partecipato al voto finale

Rai, M5S: domani voto online candidati Cda

Il M5S domani dalle 10 alle 19 sceglierà online “su Rousseau i suoi candidati” al Cda della Rai. Lo si legge sul blog. E’ stata fatta una prima scrematura e sono stati individuati dei profili pronti ad impegnarsi nella realizzazione della nostra visione di tv pubblica. I profili più votati saranno quelli che il M5S

Silvio Berlusconi attacca M5S: “Peggio dei post comunisti del ’94”

“Sono ancora qui a combattere perché c’è bisogno di me – ha detto Silvio Berlusconi a Domenica Live su Canale 5 -. Oggi si è verificato un caso che ricorda quello del 1994 da vicino. Oggi c’è in campo formazione populista, ribellista, pauperista, quasi più pericolosa dei post comunisti del 1994. E’ quasi una setta che prende ordini da

Silvio Berlusconi: ok reddito dignita’ e aumento pensioni a 1000 euro

“Lo Stato deve intervenire con il reddito di dignita’ e cioe’ dare la differenza che manca alle entrate mensili per arrivare ad un livello di dignita’”. Lo afferma Silvio Berlusconi a Tgcom24. “Un’altra categoria – prosegue – in cui vanno fatti interventi e’ quella degli anziani che hanno subito un disastro con il cambio lira-euro.

Pd, Matteo Renzi: “I grillini ci attaccano con le fake new”

 “Il tempo sara’ galantuomo sul caso Consip e Cpl Concordia, questo strano, strano, strano intreccio tra pezzi di istituzioni che fabbricano cose false e polemiche stravaganti”. Lo dice – in un colloquio con La Stampa a margine dell’incontro all’Obama Foundation – Matteo Renzi, che attende “il nome dei responsabili”, di chi “ha fabbricato prove false