governo

Silvio Berlusconi: “Se cade il governo avanti maggioranza con Lega e delusi M5S”

Se si andasse a elezioni “siamo pronti”, dice Silvio Berlusconi che – intervistato da ‘Repubblica’ – non prevede comunque il voto a breve perche’ “molti affermano che nel Parlamento, dopo la caduta di questo governo, emergera’ una maggioranza diversa da quella attuale, in grado di sostenere un governo del centro-destra senza passare da nuove elezioni.

Ok del Cdm al reddito e quota 100

“E’ un progetto – ha detto il premier – che riguarda cinque milioni di persone che si trovano in povertà e un milione di persone che potranno andare nel triennio in anticipo in pensione”. PENSIONI – “Soldi veri: 22 miliardi di euro“, ha detto il vicepremier Matteo Salvini parlando del valore del decretone. Salvini ha inoltre

Governo, tensioni M5S-Lega su Tav: Conte tiene punto su migranti

Mentre la Lega propone la strada del referendum sulla Tav, Luigi Di Maio continua a porre paletti: se “un’analisi costi-benefici ci dice che e’ un’opera che non sta in piedi non ha senso realizzarla”, spiega. Ed ancora: “Credo che dobbiamo essere lineari, perche’ la soluzione migliore e’ sempre quella piu’ semplice Credo che dobbiamo essere

Settimana politica: Conte in campo su migranti e sicurezza

Il premier Giuseppe Conte scende in campo in prima persona per la trattativa con l’Ue sulla redistribuzione dei migranti. Ma il presidente del Consiglio dovra’ affrontare anche un altro nodo, che rischia di creare nuove tensioni con una parte dei sindaci italiani, contrari ad applicare le nuove norme sulla sicurezza, relative ai permessi per motivi

Governo, rush finale per reddito e quota 100: giovedi’ il Cdm

Rush finale del Governo per l’approvazione dei due provvedimenti ‘bandiera’ della coalizione gialloverde, reddito di cittadinanza e riforma delle pensioni con l’introduzione di quota 100. Il vicepremier Luigi Di Maio ha annunciato che il Consiglio dei ministri che approvera’ le due misure si terra’ giovedi’ 17 gennaio. “Giovedi’ in Consiglio dei ministri arrivera’ l’approvazione definitiva

Governo, i punti caldi del 2019: legittima difesa, riforme e Concretezza

Referendum propositivo e riduzione del numero dei parlamentari. Legittima difesa, decreto Semplificazioni e ddl ‘Concretezza’ contro i furbetti del cartellino, ma anche class action, ‘mini-riforma’ elettorale, elezioni trasparenti. E, forse, il giro di vite sulle aperture domenicali dei negozi e le nuove norme sull’affido condiviso. Questi – al netto dell’atteso decreto su reddito di cittadinanza

Governo, semestre gialloverde: poche leggi e meno ‘decreti’ ma sempre più blindati

Sei mesi di governo M5s-Lega in numeri e dati analizzati in rapporto agli esecutivi precedenti. Il rapporto AGI/Openpolis, aggiornato al 14 dicembre, mentre la discussione della legge di Bilancio e’ ancora in corso, consegna una fotografia che conferma “l’atipicita’” del governo Conte, nato, dopo un’attesa di 90 giorni, dalle nozze “tra due forze avversarie durante

Governo: alla Camera parte il timing della legge bilancio

Settantadue ore di lavoro serrato (e probabili proteste delle opposizioni) prima del via libera finale del Parlamento. La legge di bilancio, dopo l’ok al Senato, arriva domani a Montecitorio dove, tra i lavori della commissione Bilancio e quelli dell’Assemblea, il governo punta al varo definitivo – senza che ci sia alcuna modifica quindi, perché in

Governo approva decreto su Ncc con nuova regolamentazione

 Il Consiglio dei ministri ieri notte ha approvato un decreto legge che contiene “disposizioni urgenti in materia di autoservizi pubblici non di linea”. Il decreto legge introduce una nuova regolamentazione della disciplina del servizio di noleggio con conducente. Il testo riprende quello inizialmente incluso nel maxiemendamento alla manovra, poi stralciato per problemi di coperture. Gli