europee

Elezioni europee, Calenda lancia la lista unitaria: Pd si ricompatta

L’aveva promessa, era andato a sbattere contro le liti e i sospetti interni al Pd, ma ora la lista unitaria alla quale ha lavorato Carlo Calenda sembra essere realta’: non si chiama Fronte repubblicano, perche’ l’ambizione sembra essere piu’ grande rispetto a una rassemblement di liste. Il nome scelto e’ “Siamo Europei!” e in queste

Silvio Berlusconi: “Mi candido alle elezioni europee per responsabilità”

“Alla bella età che ho, ho deciso per senso di responsabilità di andare in Europa dove manca il pensiero profondo del mondo”. Lo ha detto Silvio Berlusconi a Quartu, prima tappa del suo tour elettorale in Sardegna, annunciando la sua candidatura alle Europee del 26 maggio. “C’è bisogno di cambiare questo governo – ha aggiunto-,

Elezioni europee: Salvini e Di Maio in piena campagna elettorale

 Il giorno dell’arrivo di Cesare Battisti in Italia è per Matteo Salvini e Luigi Di Maio anche un giorno importante in vista delle Europee. Il primo, sin dalle prime luci del mattino, “cavalca” l’arresto del terrorista dei Pac nel segno di un’Italia sicura e legalitaria. Il secondo sceglie una via totalmente diversa e lancia la

Elezioni, Pd: scontro su simbolo Europee. Zingaretti: non dogma

Una lista forte, unitaria e aperta per le elezioni europee: Nicola Zingaretti lo ripete ad ogni occasione. “Dobbiamo aprirci e allargarci, aggregare forze culturali, economiche e sociali per dare l’idea che c’e’ un’Europa da rifondare”, ribadisce in una intervista a Il Messaggero, tornando poi sul tema del simbolo Pd che, a poche settimane dalla sua

Elezioni Europee: Di Maio guarda a gilet gialli e Salvini a fronte sovranista

Di Maio e Di Battista guardano ai gilet gialli per combattere insieme la battaglia “per una nuova Europa che sta nascendo”. Salvini al fronte sovranista che tra gli altri dovrebbe raccogliere, magari puntando sul polacco Kaczynski come “testa d’ariete”, i francesi del Rassemblement di Le Pen, gli austriaci del Fpo, i tedeschi dell’Afd, gli spagnoli

Elezioni Regionali in Basilicata: si va verso il voto il 26 maggio 2019 con le europee

La vicepresidente della giunta regionale della Basilicata, Flavia Franconi, potrebbe firmare domani il decreto per indire le elezioni regionali il 26 maggio 2019 in concomitanza con le europee. Franconi, che guida la giunta dopo la sospensione del presidente Marcello Pittella attualmente sottoposto al divieto di dimora a Potenza perche’ coinvolto nell’inchiesta sulla sanita’ in Basilicata,

Elezioni Europee, Tajani: “Cerchiamo voti tra Pd e Lega e cambiamo simbolo di FI”

“Avere un leader come Berlusconi candidabile ci rafforza di certo. E poi vogliamo allargare le liste, stiamo parlando con l’Udc, stiamo facendo incontri con l’area moderata, con organizzazioni legate al Ppe, con liste civiche. Per fare le liste Altra Italia alle europee. E rappresentare tutta una fetta elettorale che sta tra la Lega e il

Liste uniche e nuovo simbolo: FI prepara il rilancio alle elezioni europee

 Il pressing affinche’ Berlusconi si candidi alle Europee e’ ancora forte ma FI sta lavorando sotto traccia ad un piano di rilancio per l’appuntamento che ci sara’ il prossimo anno. A prescindere o meno dalla presenza del Cavaliere che in ogni caso sara’ in campo per fare campagna elettorale. L’obiettivo e’ quello di arrivare a

Elezioni europee: parte a Milano campagna sensibilizzazione ‘Stavoltavoto’

 Un voto consapevole per l’Europa che metta al centro il confronto con i giovani e i cittadini per incentivare la partecipazione al voto nel vecchio continente previsto per il 26 maggio 2019. L’iniziativa – #Stavoltavoto – e’ del Consiglio regionale della Lombardia in collaborazione con l’Ufficio del Parlamento europeo di Milano e di Europ Ditect

Elezioni europee, Franceschini: serve un listone più largo per il Pd

 Il campo largo “è il risveglio dell’opinione pubblica. La manifestazione antirazzista di Milano, la solidarietà a Mimmo Lucano, l’iniziativa della società civile al Campidoglio contro la disastrosa amministrazione di Roma – spiega Franceschini -. Sono segnali che non avevamo visto in questi primi mesi di governo. Eppure Salvini dimostra ogni giorno tutta la sua pericolosità.