età

Manovra, dal superticket all’età della pensione: tutte le novità

L’accordo (parziale) tra governo e sindacati sulle pensioni si trasferisce nella legge di bilancio. Dal 2019 niente aumento dell’età pensionabile a 67 anni quindi per 14.600 persone impegnate in 15 categorie di lavori gravosi, 11 già previste dall’Ape social e quattro in più definite nel corso del confronto (braccianti, pescatori, operai siderurgici e lavoratori marittimi).

Pensioni, Istat: per scatto età valutare percorso lavoro

Per valutare delle ‘esenzioni’ allo scatto automatico dell’età per la pensione “non basta stabilire le categorie” bisogna anche valutare “il percorso lavorativo individuale” e la “durata” del lavoro pesante. A dirlo il presidente dell’Istat Giorgio Alleva in audizione sulla manovra in Senato, sottolineando che “è un tema che si può affrontare ma va studiato, sia

Pensioni, Enrico Morando chiude a blocco dell’età: “Sarebbe un grave errore”

Il viceministro dell’Economia, Enrico Morando, boccia l’idea di utilizzare le risorse aggiuntive liberate dalla crescita del Pil per bloccare l’eta’ per il pensionamento. “Sulla previdenza abbiamo varato un intervento molto significativo l’anno scorso”, ha ricordato in un’intervista a Repubblica, “sarebbe un errore scegliere ora come priorita’ la previdenza rispetto all’occupazione giovanile: purtroppo le risorse per

Pensioni, Cesare Damiano: “Va rallentato aumento eta’ di uscita”

Va rallentato l’aumento dell’eta’ della pensione. Lo dice Cesare Damiano (Pd), presidente della commissione Lavoro della Camera, commentando con il ‘Corriere della sera’ il monito della Ragioneria generale dello Stato sull’esigenza di non modificare il meccanismo che nel 2019 porterebbe l’eta’ della pensione a 67 anni, cinque mesi in piu’ rispetto ad ora. “Mi sembra

Pensioni: ‘Con cambio scatti di età sistema più debole’

Interventi di legge “diretti non tanto a sopprimere esplicitamente gli adeguamenti automatici” sulle pensioni, inclusi gli scatti di età, “ma a limitarli, differirli o dilazionarli, determinerebbero comunque un sostanziale indebolimento della complessiva strumentazione del sistema pensionistico italiano”. Così la Ragioneria generale dello Stato, nel rapporto sulle pensioni. “Ritornare nella sfera della discrezionalità politica” determinerebbe un “peggioramento della valutazione

Inps, con aumento età calo nuove pensioni: -22% in 2016

Le nuove pensioni liquidate dall’Inps nel 2016 sono state 443.477 con un calo del 22,19% rispetto al 2015 (570.002). Lo si legge nell’Osservatorio Inps sul monitoraggio sui flussi di pensionamento nel quale si ricorda come nell’anno siano scattati sia l’aumento dell’aspettativa di vita (4 mesi per tutti) sia i nuovi requisiti per le donne (passaggio