economia

Giuliano Poletti: “Allo studio un taglio stabile del cuneo contributivo”

“Stiamo valutando possibili interventi sul cuneo contributivo, per abbassarlo e il problema è farlo stabilmente nel tempo”, rendendo la misura “definitiva”. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti. “Considero sbagliate” ha poi spiegato Poletti, le politiche di austerità che “hanno innalzato seccamente, di 5 anni, l’età del pensionamento”, ciò ha creato un ‘muro’ all’ingresso dei

Codice Antimafia, Vincenzo Boccia: “La giustizia del sospetto fa danni all’economia”

 C’e’ “un approccio legislativo, ma anche amministrativo, che sempre piu’ spesso crea cortocircuiti”. Si riferisce anche al nuovo codice Antimafia, in discussione al Senato, il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, intervistato dal Mattino in apertura. “I cortocircuiti – dice – sono tanto le norme sulle misure di prevenzione applicate ai reati di corruzione di cui

Campania, cresce economia: boom turismo. Restano effetti della crisi

 Cresce l’economia in Campania nel 2016, confermando il trend positivo del 2015. La crescita riflette l’espansione della domanda interna, legata soprattutto ai consumi, e di quella estera. Sono i dati sull’economia regionale diffusi, oggi a Napoli, dalla Banca d’Italia. L’aumento dell’occupazione ha inciso positivamente sui redditi delle famiglie e, di conseguenza, sui consumi. Dati rincuoranti

Istat, in Italia sempre più pensionati e impiegati: non è un Paese per giovani

Italia Paese di impiegati e pensionati con sette giovani su dieci ancora a casa con i genitori e con la classi sociali che ‘esplodono’. E’ l’impietoso ritratto del Belpaese fatto dall’Istat nel Rapporto annuale. L’Istat traccia una nuova mappa socio-economica dell’Italia, dividendo il Paese in nove gruppi in base al reddito, al titolo di studio,

Scuola, intesa tra ministero dell’Economia e dell’Istruzione: 52 mila assunzioni

Raggiunta un’intesa tra il ministero dell’Istruzione e quello dell’Economia: 15.100 posti dell’organico di fatto, assegnati ogni anno a supplenti, saranno trasformati in altrettanti posti dell’organico di diritto da coprire con docenti di ruolo con contratti a tempo indeterminato. A questi posti si aggiungono i posti rimasti liberi dopo i pensionamenti (circa 21.000) e i posti

Papa: poteri politici ed economici schiacciano l’uomo privandolo della libertà

“Non mancano visioni ideologiche e poteri politici che hanno schiacciato la persona, l’hanno massificata e privata di quella libertà senza la quale l’uomo non si sente più uomo. A tale massificazione sono interessati anche poteri economici che vogliono sfruttare la globalizzazione, invece che favorire una maggiore condivisione tra gli uomini, semplicemente per imporre un mercato

Lettera del Mef a Bruxelles: ‘Rischi per l’Italia dalle politiche Usa e Gb’

“Il mutato atteggiamento degli Usa verso le istituzioni multilaterali e il libero commercio, e la possibilità concreta di una concorrenza fiscale in Europa”, che potrebbe arrivare dalla Gran Bretagna post-Brexit, “pongono un rischio per le economie aperte come l’Italia”. Si legge nel documento sui fattori rilevanti che influenzano il debito pubblico, che accompagna la lettera

Istat, Mezzogiorno: aumenta l’economia sommersa e illegale

  In Italia l’economia sommersa sommata a quella illegale rappresenta il 14,5% del valore aggiunto totale. È quanto emerge dal rapporto ISTAT sui conti economici territoriali pubblicato il 12 dicembre. Ad influire le componenti più rilevanti sono la sotto-dichiarazione dei redditi, che incide per il 6,8% sul valore aggiunto è l’impiego di lavoro irregolare con

Istat, scende la disoccupazione: il tasso dei senza laoro si riduce all’11,5%

“Nel 2016 si prevede un aumento del Prodotto interno lordo italiano pari allo 0,8% in termini reali, cui seguirebbe una crescita dello 0,9% nel 2017“. E’ la stima dell’Istat nel rapporto sulle prospettive per l’economia italiana. L’ Istat spiega che “tra l’attuale quadro di previsione e quello presentato a maggio 2016, il tasso di crescita del

Supervertice al ministero dell’Economia con i banchieri: al centro dell’incontro il sistema bancario italiano

Supervertice riservato al ministero dell’Economia sul sistema bancario italiano. Pier Carlo Padoan ha convocato per domani mattina un incontro con il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, con i vertici di Unicredit, Intesa e Ubi, con i rappresentanti di Acri, Abi e del Fondo Atlante. L’incontro, secondo fonti finanziarie, servirà come un momento di riflessione