dossier

Tav: chi è Coppola? E’ l’esperto che non ha firmato dossier ‘costi/benefici’

Classe 1972, originario di Napoli, docente a Tor Vergata ed esperto di “studi di fattibilita’”: il professor Pierluigi Coppola e’ l’unico dei 6 membri del gruppo di lavoro sull’anali costi-benefici a non aver firmato il documento. Coppola era l’unico confermato dalla vecchia struttura voluta dal predecessore di Danilo Toninelli, il Pd Graziano Delrio. Gli altri

Campania, dai roghi alle ecoballe: ecco i temi del dossier sui rifiuti

I continui roghi agli impianti pubblici e privati che trattano rifiuti. E poi: oltre 5 milioni di tonnellate di immondizia da rimuovere, oggi abbandonate lungo le strade o ferme da anni su immense piazzole sotto forma di ‘ecoballe’; centinaia di siti – tra discariche censite e abusive – da bonificare; l’impiantistica regionale che non parte

Papa amareggiato per caso Viganò: no dimissioni 

Papa Francesco è “amareggiato” dal dossier stilato dall’ex nunzio a Washington, monsignor Carlo Maria Viganò, in cui il diplomatico vaticano lo accusa di aver protetto l’ex arcivescovo di Washington, cardinale Theodore McCarrick, accusato di abusi sessuali su seminaristi, ma “non pensa alle dimissioni”. Lo riferiscono all’ANSA stretti collaboratori del Pontefice a proposito della vicenda che

Dossier preti gay, Curia Napoli: sara’ trasmesso al Vaticano. Tirati in ballo 34 sacerdoti e 6 seminaristi

Sara’ trasmesso alle competenti autorita’ ecclesiastiche del Vaticano il dossier che denuncia l’esistenza di una presunta rete di preti gay. La decisione e’ stata presa dal cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, che ha preso atto del faldone di oltre 1200 pagine consegnato alla Cancelleria della curia partenopea dall’escort Francesco Mangiacapra. “Al di la’ della

Dossier Curia, card. Sepe: “Tante le diocesi coinvolte. Napoli usata come ufficio postale”

“Napoli non c’entra”. Lo ha detto il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, commentando il dossier, depositato in Curia, di denuncia di presunti casi di omosessualita’ nei quali sarebbero coinvolti sacerdoti, religiosi e seminaristi di alcune Diocesi italiane. “Ci sarebbero due sacerdoti di cui nei fatti non conosco nomi e cognomi – ha affermato

Dossier su sanità campana, Verdi: “Il 70% degli assunti sono parenti dei dipendenti”

Il 70% degli assunti tramite le agenzie interinali sono parenti di infermieri, amministrativi e medici degli ospedali o delle asl dove lavorano: emerge dal dossier dei Verdi della Campania sulla cosiddetta “parentopoli” nella sanita’ campana. “Stando al controllo dei primi 100 nomi di interinali assunti a chiamata diretta, senza alcun concorso, – sottolinea in un

Roma, Virginia Raggi nella bufera: ipotesi ‘comunarie’ pilotate

Polizze sulla vita con beneficiari inconsueti come amici e colleghi oltre che parenti. Oltre 130 mila euro investiti da Salvatore Romeo in 15 anni e stipulati in favore anche della sindaca, Virginia Raggi, e poi di ex fidanzate, attivisti M5S e impiegati comunali. E poi causali “fantasiose”: da “figlia”, scritto da chi figli non ne