detenuti

Il Papa ai detenuti a Velletri: la logica del Vangelo è il servizio reciproco

Per la quinta volta Papa Francesco celebra la Messa in Coena Domini all’interno di un carcere. Oggi sono stati i detenuti della Casa Circondariale di Velletri, cittadina dei Castelli Romani, ad accoglierlo e a vivere insieme a lui momenti di intensa commozione. La struttura è stata aperta nel 1991, si compone di due padiglioni di

Carceri, arriva la svolta: cure fuori per detenuti con gravi problemi mentali

La malattia mentale va curata, quando necessario, fuori dal carcere e con il supporto dei servizi sanitari territoriali. E’ questa una delle novita’ previste dalla riforma dell’ordinamento penitenziario appena approvata dal Consiglio dei Ministri e che attende ora il parere non vincolante, e non scontato, del nuovo Parlamento. Attesa da tempo, potrebbe portare i detenuti

Papa Francesco all’Angelus: “All’inizio di questa Quaresima un augurio speciale ai detenuti e detenute”

“All’inizio della Quaresima, che e’ un cammino di conversione e di lotta contro il male, voglio rivolgere un augurio particolare alle persone detenute”. Papa Francesco ha esordito cosi’ dopo l’Angelus. “Cari fratelli e sorelle che siete in carcere, incoraggio ciascuno di voi – ha scandito – a vivere il periodo quaresimale come occasione di riconciliazione

“Un farmaco per i detenuti”: protocollo d’intesa tra il Ministero della Giustizia e l’Ordine dei Farmacisti di Napoli per fornire medicinali ai detenuti

Al via il progetto “Un farmaco per i detenuti”: un protocollo d’intesa tra l’Ordine dei Farmacisti della provincia di Napoli, le Asl e il Ministero della Giustizia (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) per fornire gratuitamente farmaci ai detenuti nelle carceri napoletane e campane. L’accordo sarà siglato a fine mese: sarà l’amministrazione penitenziaria ad indicare alle Asl le

Nisida, Samuele Ciambriello: “Errore tener fuori dalla riforma il carcere minorile”

Oggi il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Samuele Ciambriello, si è recato con il Consigliere Regionale Francesco Moxedano presso l’Istituto Penale per Minorenni di Nisida. Attualmente sono ristretti 55 ragazzi e 5 ragazze di età compresa tra i 14 e 25 anni. Nella visita è stato accompagnato dal Direttore Gianluca

Andrea Orlando: “Ok a tv per detenuti al 41 bis per evitare disumanità”

“Avere regole generali sul 41bis e’ molto importante, perche’ oggi avevamo regole diverse nei diversi istituti. La finalita’ del 41bis e’ evitare che chi e’ in carcere abbia contatti con l’esterno. Bisogna evitare che ci siano forme di possesso e potenzialita’ reddituali, ma quando non ci sono cose in conflitto con questa ratio, non bisogna

Campania: Samuele Ciambriello è il nuovo garante dei detenuti

E’ Samuele Ciambriello il nuovo garante per le persone detenute della Regione Campania. Ciambriello e’ risultato eletto con 22 voti. Al momento della votazione, in aula erano presenti in 47: 24 le bianche, 1 scheda nulla e 22 voti per Ciambriello. Il nuovo garante e’ stato eletto con i due terzi dei voti espressi, cosi’