corruzione

Roma, corruzione e truffa nei lavori all’ospedale San Camillo: due arresti

Due persone agli arresti domiciliari, quattro colpite dalla misura del divieto temporaneo di esercitare attivita’ imprenditoriale e altre due dalla sospensione dall’ esercizio di un pubblico ufficio. E’ il bilancio di un’indagine dei carabinieri che consentito di accertare “rilevanti irregolarita’” nei padiglioni Casa Accoglienza e Marchiafava dell’azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini di Roma, che avrebbero portato

Ostia, arrestati ex dirigente Municipio e 2 imprenditori: accusati di corruzione e abuso ufficio

Arrestati per corruzione a Ostia l’ex responsabile dell’ufficio tecnico dell’edilizia privata del X municipio e due imprenditori. E’ in corso un’operazione della polizia, coordinata dalla Procura di Roma, nei confronti del funzionario pubblico e di due imprenditori indagati, a vario titolo, per corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito. Gli agenti della Squadra Mobile

Papa Francesco: combattere la corruzione, no all’idolatria del denaro

“La corruzione va combattuta con forza. E’ un male basato sull’idolatria del denaro che ferisce la dignità umana”. E’ il tweetpubblicato da Papa Francesco sul suo account @Pontifex in 9 lingue, nell’odierna Giornata Internazionale contro la Corruzione, promossa dalle Nazioni Unite. Un tema questo su cui Papa Francesco è intervenuto moltissime volte dall’inizio del Pontificato. Del resto, già da arcivescovo di Buenos

Riesame conferma domiciliari per Alfredo Romeo: accusato di corruzione

 Resta agli arresti domiciliari l’imprenditore Alfredo Romeo. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha infatti confermato l’ordinanza di custodia eseguita l’8 novembre scorso nell’ambito del filone napoletano dell’inchiesta sugli appalti Romeo. L’imprenditore è accusato di corruzione in relazione a otto capi di imputazione. Il tribunale ha condiviso le argomentazioni dei pm titolari dell’indagine – i

Corruzione, appalti truccati all’ospedale Cardarelli a Napoli: arrestato manager Ciro Verdoliva

Il direttore generale dell’ospedale di Napoli Cardarelli, Ciro Verdoliva, e’ stato arrestato. Secondo quanto si e’ appreso, dato che i carabinieri sono ancora nel suo ufficio nel nosocomio, Verdoliva deve rispondere di corruzione e abuso d’ufficio in una inchiesta su appalti pilotati. Verdoliva era gia’ stato coinvolto in una tranche di inchiesta sull’imprenditore Alfredo Romeo.

In Italia l’economia illegale è pari a oltre 10% Pil

 Il volume d’affari dell’economia illegale in Italia è pari a oltre il 10% del Pil e se nel nostro Paese ci fosse la stessa corruzione che c’è in Germania – collocata al 10 posto della classifica di Trasparency International sulla percezione della corruzione mentre l’Italia è al 60 posto su 176 – il Pil procapite

Report di Transparency, corruzione: 566 casi nel 2017

Contro la corruzione e i reati connessi, l’Italia ha messo in campo negli ultimi anni buone leggi la cui applicazione, pero’, sul piano repressivo e sanzionatorio, ancora arranca. Un deficit palese si riscontra inoltre nella regolamentazione delle lobby e nelle tutele per i cosiddetti whistleblower, cioe’ chi segnala i casi di corruzione. A indicare luci

Il punto sull’inchiesta Consip, indagati eccellenti e tanti filoni: coinvolti vertici dell’Arma, ministro e pm

Un’inchiesta complessa, dipanata in diversi filoni, ricca di colpi di scena, con indagati ‘eccellenti’ – ex premier, ministri, generali dell’Arma, imprenditori, giornalisti – e con investigatori e pm finiti a loro volta indagati. E’ l”affaire’ Consip, la centrale per gli acquisti della Pubblica amministrazione, che continua a scuotere politica e giustizia. Questi i principali temi.