codice

Giro di vite codice della strada su uso cellulare in auto: fino a 6 mesi stop patente

Passa in commissione Trasporti alla Camera la linea dura sull’uso del cellulare alla guida. Le modifiche del codice della strada approvate questo pomeriggio – presente il ministro Graziano Delrio – aspettano ora il passaggio in Aula. Ma si tratta di un significativo giro di vite che prevede, tra i suoi contenuti essenziali, sanzioni raddoppiate per

Migranti: da Ue ok a codice Italia per le Ong

Via libera dell’Ue al codice di condotta delle Ong per i soccorsi in mare ai migranti. E’ quanto si apprende da fonti qualificate del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. L’ok e’ arrivato nella giornata di giovedi’ 13 luglio a Bruxelles, dove si e’ svolta una riunione a cui ha partecipato una delegazione del nostro Paese, rappresentanti

Antimafia, Senato: riforma Codice passa con 129 sì

La riforma del Codice Antimafia passa al Senato con 129 sì, 56 no e 30 astenuti. Il testo torna ora alla Camera. Orlando, condizioni per andare in fondo – “Credo che ci siano le condizioni per portarla fino in fondo”. Così il Guardasigilli, Andrea Orlando, esclude il rischio che la riforma del Codice antimafia, dopo il

Codice Antimafia, sospeso l’esame del ddl: la norma va rivista

Il presidente del Senato Pietro Grasso sospende per la seconda volta l’esame della riforma del Codice Antimafia. Il presidente della commissione Bilancio Giorgio Tonini, dopo aver ammesso l’errore di valutazione della norma di copertura del testo, ha chiesto piu’ tempo per consentire alla Ragioneria di fare la sua relazione sull’emendamento correttivo da introdurre nel ddl.

Raffaele Cantone al Parlamento: “La riforma dell’antimafia è dannosa, sono in bilico anche le misure contro i clan”

 “La modifica che si vuole approvare al Codice antimafia non e’ ne’ utile, ne’ opportuna, e rischia persino di essere controproducente”. E’ il parere di Raffaele Cantone, presidente dell’Autorita’ anticorruzione (Anac), espresso in un’intervista in apertura di prima pagina de Il Mattino. “Non e’ utile nei confronti delle organizzazioni mafiose che utilizzano la corruzione”, spiega,

Cultura, Di Giorgi: “Dopo 40 anni arriva il dello codice spettacolo”

 “Finalmente il vasto settore dello Spettacolo dal vivo avra’ a disposizione un quadro normativo organico e unitario. E’ una legge di sistema attesa da 40 anni, frutto di un lungo lavoro che ha visto impegnata tutta la Commissione Cultura del Senato”. E’ quanto dichiara la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi, relatrice del nuovo

Riforma codice antimafia 13 giugno arriva in Senato: approvata nel 2015 alla Camera

Approda nell’Aula del Senato, il prossimo 13 giugno, la riforma del Codice Antimafia che ridisegna tutta la complessa materia delle misure di prevenzione. Il provvedimento deriva dalla proposta di legge di iniziativa popolare per la quale grandi organizzazioni sociali come la Cgil, Avviso Pubblico, Arci, Libera, Acli, Lega Coop, Sos Impresa, Centro studi Pio La