bce

Tria: da stop Bce un contraccolpo ma non siamo i malati Ue 

L’intervento della Bce non era un supporto al debito italiano, ma alle dinamiche di trasmissione monetaria dell’area euro, e l’acquisto di titoli ha riguardato in modo proporzionale tutti i Paesi. Quando cesserà, l’Italia “subirà un contraccolpo come gli altri, con la differenza che da noi la crescita è meno forte”. Lo spiega il ministro dell’

Bce: ‘Ripresa a ritmo sostenuto ma serve ancora un ampio stimolo monetario’

La ripresa nell’Eurozona prosegue “a ritmo sostenuto” con un “significativo miglioramento delle prospettive di crescita”. Tuttavia “un ampio grado di stimolo monetario rimane necessario”, a fronte di un’inflazione che rimane moderata e deve ancora mostrare “segnali convincenti di una protratta tendenza al rialzo”. Lo scrive la Bce nel bollettino economico.

Bce, ripresa robusta: Qe ancora necessario

La ripresa continua ad essere “robusta e generalizzata nell’area dell’euro”, con un “protratto rafforzamento dell’espansione economica”. Lo scrive la Bce nel bollettino economico, notando tuttavia che manca ancora una “dinamica dei prezzi più vigorosa” e che la bassa inflazione di fondo dovrebbe aumentare “solo gradualmente”. Per questo motivo, la Bce promette di continuare il quantitative

Brexit, Bce: banche Ue si preparino a scenario peggiore

“Le banche europee devono decidere come affrontare la Brexit e prepararsi al peggio sarebbe opportuno“. E’ l’avvertimento che lancia Sabine Lautenschlaeger, numero due della vigilanza bancaria che fa capo alla Bce, durante un discorso a Francoforte. “Noi abbiamo fatto i nostri compiti a casa” e “insieme alle autorità nazionali abbiamo messo a punto un piano

Mps, via libera dalla Bce all’intervento dello Stato: conto sale a 8,8 miliardi

 Via libera dalla Bce all’intervento dello Stato in Mps ma il conto sale da 5 a 8,8 miliardi di euro. La banca informa di aver ricevuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze due lettere redatte dalla BCE, indirizzate allo stesso Ministero che confermano la sussistenza dei requisiti necessari per accedere alla misura della “ricapitalizzazione precauzionale”, in

Mps, aumento di capitale: la Bce lo boccia. Titolo sprofonda in Borsa

Il consiglio di vigilanza della Bce avrebbe bocciato la richiesta di Mps di concedere più tempo per l’aumento di capitale da 5 miliardi avanzata dal Cda dell’istituto senese. Lo si apprende da fonti finanziarie. Il consiglio di amministrazione puntava ad ulteriori 20 giorni in considerazione del mutato contesto per l’esito del referendum. Dopo che si

Bce, incertezza politica e voto Usa: rischi per mercati

“E’ probabile un aumento della volatilità nell’immediato futuro e il rischio di una brusca inversione di rotta resta significativo a seguito di un’aumentata incertezza politica in tutto il mondo”. L’allarme arriva dalla Bce, che parla di “aumento dei rischi di correzioni sui mercati legati all’incertezza politica ed alle attese modifiche delle politiche Usa”. Allo stesso

Mario Draghi: ” ‘Ripresa a passo moderato, ma stabile”

“Dall’inizio della crisi finanziaria globale, il 2016 è stato il primo anno pieno in cui il Pil dell’eurozona è stato al di sopra dei livelli pre-crisi”. Lo ha ricordato il presidente della Bce, Mario Draghi, nel suo discorso all’ European Banking Congress a Francoforte, spiegando che “ci sono voluti circa sette anni e mezzo per

Fininvest: Bce contro partecipazione Banca Mediolanum

La Banca centrale europea, a seguito di procedimento amministrativo istruito da Banca d’Italia, si oppone a quella che definisce ‘l’acquisizione’ da parte di Fininvest ‘di una partecipazione qualificata’ in Banca Mediolanum. Lo rende noto un comunicato della holding dei Berlusconi. La vicenda nasce dalla fusione tra Mediolanum e Banca Mediolanum, con la Bce che ritiene