Vaticano

Cracovia, GMG: grande attesa per arrivo Papa Francesco

Tanta gioia e tantissimi giovani per l’arrivo a Cracovia di Papa Francesco. In Polonia lo attendono centinaia di migliaia di giovani di tutto il mondo che ieri, nel grande parco Blonia di Cracovia, hanno preso parte alla Messa di apertura della Giornata Mondiale della Gioventù, incentrata sulla Misericordia. Papa Bergoglio a suon di tweet sta trasmettendo

Rouen: Papa Francesco condanna odio e prega

“Il Papa – ha spiegato padre Lombardi in una prima dichiarazione sui fatti di Rouen – è informato e partecipa al dolore e all’orrore per questa violenza assurda, con la condanna più radicale di ogni forma di odio e la preghiera per le persone colpite”. “E’ una nuova notizia terribile, – ha affermato padre Lombardi

Papa Francesco: “Suore attente a Facebook”

“Monache di clausura non si perdano su Facebook”. È il monito rivolto da Papa Francesco nella sua nuova costituzione apostolica sulla vita contemplativa femminile Vultum Dei quaerere. “Nella nostra società – scrive Bergoglio – la cultura digitale influisce in modo decisivo nella formazione del pensiero e nel modo di rapportarsi con il mondo e, particolarmente,

Papa Francesco: “A Nizza violenza cieca e senza pietà per i bambini”

Il dolore di Papa Francesco per l’ennesimo attentato che stavolta ha colpito Nizza.  Bergoglio affida il suo dolore ad un telegramma a firma del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, indirizzato al vescovo di Nizza, mons. André Marceau, in cui denuncia con forza la “violenza cieca” che ancora una volta ha colpito la Francia, senza

Vaticano, Papa Francesco ha un nuovo portavoce: è Greg Burke. Vice- direttore la vaticanista spagnola Paloma Garcia Ovejer

Papa Francesco ha un nuovo portavoce: è Greg Burke, neo direttore della sala stampa della Santa Sede a partire dal primo agosto. Bruke subentra a padre Federico Lombardi che lascia dopo dieci anni. Come vice-direttore la vaticanista spagnola Paloma García Ovejero. Greg (Gregory Joseph) Burke è nato l’8 novembre 1959 a Saint Louis (Stati Uniti d’America)

Vaticano: Papa Francesco stabilisce la divisione tra la gestione dei beni e la vigilanza

Netta e inequivocabile distinzione tra la “gestione diretta del patrimonio” e i compiti di “controllo e vigilanza sull’attività di gestione”. E’ questo quanto stabilito nel documento “Motu proprio” firmato da Papa Bergoglio il 4 luglio. Una linea di confine serrata tra l’Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica (Apsa) e la Segreteria per l’Economia (Spe): alla

Cardinale Christoph Schoenborn: Amoris Laetitia di Papa Francesco è un atto di magistero

“L’Amoris Laetitia è un atto del magistero che rende attuale” l’insegnamento della Chiesa sulla famiglia. E’ quanto afferma il cardinale Christoph Schoenborn in una lunga intervista con il direttore di Civiltà Cattolica, padre Antonio Spadaro, pubblicata sul numero in uscita oggi del quindicinale dei Gesuiti. L’arcivescovo di Vienna – che aveva presentato il testo dell’Esortazione

Papa Francesco: per la Siria non una soluzione militare ma politica

Forte appoggio del Papa alla campagna Caritas per la Siria, che parte oggi per riportare l’attenzione sulla crisi umanitaria senza precedenti in cui versa il Paese, e spingere i governi a realizzare la pace. “La pace in Siria è possibile”, afferma il Papa, “tutti devono riconoscere che non c’è una soluzione militare per la Siria,

Papa Francesco annuncia visita Porziuncola ad Assisi il 4 agosto

Papa Francesco visiterà la Porziuncola nel pomeriggio del 4 agosto prossimo. L’occasione è offerta dall’VIII Centenario del Perdono di Assisi, che cade provvidenzialmente nell’Anno Santo straordinario della Misericordia. Papa Francesco – si legge sul sito web della Porziuncola – si farà pellegrino in forma semplice e privata nella Basilica papale di Santa Maria degli Angeli,

Papa Francesco: “Vicino a famiglie vittime Dacca e Baghdad, il Signore converta cuori dei violenti accecati dall’odio”

“Cari fratelli e sorelle, esprimo la mia vicinanza ai familiari delle vittime dei feriti dell’attentato a Dacca e di quello di Baghdad. Preghiamo insieme per loro, per i defunti, e chiediamo al Signore di convertire il cuore dei violenti accecati dall’odio”. Così Papa Francesco alla fine dell’Angelus, dalla finestra dello studio su piazza San Pietro, davanti ad