Tech - Media

Brillano le stelle al Premio Napoli c’è al Bagno Elena – VIDEO

Edizione straordinaria per il Premio Napoli c’è 2019, ideato da Rosario Bianco, patron di Rogiosi editore, editore e direttore responsabile della rivista l’Espresso napoletano. “Sotto le stelle” è il titolo della XV edizione del Premio Napoli c’è, celebrata al Bagno Elena, presentata da Gino Rivieccio, insieme a Noemi De Falco, e con una colonna sonora speciale in sottofondo, “Mia madre” di Mango, che ha anticipato

Al cinema dal 18 luglio ‘Passpartù-Operazione doppiozero’ con Veronica Maya

Arriva al cinema dal 18 luglio, “Passpartu’ – Operazione Doppiozero” la divertente commedia di Lucio Bastolla che vede in un cast corale Veronica  Maya per la prima volta sul grande schermo. Tra gli interpreti principali i volti noti al grande pubblico Giacomo Rizzo, Maurizio Mattioli, Gianni Parisi e Emiliano De Martino. Il film, interamente girato tra Ceraso, Marina di Camerota, Napoli, la Costiera Amalfitana e

Premio Napoli c’è 20019 ideato da Rosario Bianco. Edizione straordinaria ‘sotto le stelle’ al Bagno Elena

In occasione della sua XV edizione, il Premio Napoli c’è, ideato da Rosario Bianco, patron di Rogiosi editore, e assegnato dalla rivista l’Espresso napoletano, si propone in versione estiva con il titolo “Sotto le stelle”. La serata di gala sarà ospitata, lunedì 15 luglio, alle 20, al Bagno Elena, fiore all’occhiello della costa posillipina, accanto allo storico e meraviglioso Palazzo

Formazione, digitalizzazione, industria 4.0: Form Retail presenta i risultati di CO.ME.

Lunedì 15 luglio, a partire dalle ore 9.30, importante appuntamento di approfondimento di un mondo del lavoro in costante evoluzione. Nella sede dell’agenzia Form Retail (vicolo Santa Maria a Cappella Vecchia 8), realtà leader nella consulenza e formazione aziendale, verranno illustrati i risultati del progetto CO.ME. (COmpetenze per il settore MEtalmeccanico). Previsto, durante la mattinata di confronto e scambio, gli

Forze dell’ordine e chiesa cattolica: ecco di chi si fidano gli italiani

Forze dell’ordine e Chiesa cattolica sono le istituzioni verso le quali gli italiani hanno più fiducia. A rivelarlo un’indagine dell’Istituto Piepoli, che sottolinea un incremento del gradimento rispettivamente del 2 e del 3% rispetto alla medesima analisi dello scorso dicembre. Sul podio anche la magistratura, che vede però erodere il consenso, seppure dell’1%. Seguono, in

Campania, nasce Sportello Digitalia: lo sportello dedicato alle aziende

Lunedì 10 giugno 2019 è stato lanciato il progetto Sportello Digitalia, il modo migliore per comprendere e conoscere tutte le opportunità che il mondo digitale ha da offrire al business. C’è la possibilità di confrontarsi con specialisti del settore e professionisti della trasformazione digitale in modo da poter lanciare – o migliorare – i progetti, ed essere

iPhone XI con tripla fotocamera quadrata: ecco tutte le info

Il prossimo iPhone arriverà solo in autunno ma sono già trapelate le prime immagini della sua custodia, che vanno a confermare le indiscrezioni sulle fotocamere circolate in precedenza. Stando ai rendering diffusi da SlashLeaks, l’iPhone XI dovrebbe avere un comparto fotografico disposto a quadrato, con tre sensori e un flash Led. In base alle immagini,

Al via la gara di solidarietà per il “progetto Brasile” per la festa di Livecode

In occasione del 22mo compleanno, Livecode terrà un cocktail party gratuito al Centro Storico di Napoli per festeggiare e sostenere il “progetto Brasile” della Fraternità Francescana di Betania, Istituto di Vita Consacrata di diritto diocesano animato da chierici e laici, che fonda la sua comunità sui valori della preghiera e dell’accoglienza. Nell’ambito dell’incontro rivolto a

Campania, Luigi Crespi: certa politica a Napoli comunica come venti anni fa

“Saremo a Napoli per svecchiare il messaggio della comunicazione politica. In Campania c’è personale politico che comunica ancora come venti anni fa, Istituzioni che non attivano canali seri con i cittadini. Vedo ancora l’abitudine di imbrattare città per fare propaganda. Insomma un disastro. Se proprio non si vuole scoprire la modernità almeno si rispetti l’ambiente”.