SalusInVita

Napoli, 2 bimbi affetti da malaria: allarme al Policlinico

 “Stanno ragionevolmente bene”. Alfredo Guarino, primario di malattie infettive pediatriche della Federico II, misura molto attentamente le parole nel chiarire quale sia lo stato di salute di due bambini africani ricoverati al Policlinico federiciano perché colpiti da malaria, come riportato dal Corriere del Mezzogiorno. Il medico spiega che la diagnosi è di quelle che spaventano,

Vaccini, governo contro il governatore veneto Zaia: scontro nel centrodestra

 Pressing delle ministre Fedeli e Lorenzin sul governatore del Veneto, Luca Zaia, perche’ faccia ‘marcia indietro’ sul decreto che prevede una moratoria fino al 2019-20 per la presentazione della documentazione che attesti l’avvenuta vaccinazione dei bambini per l’iscrizione a nidi e scuole materne. La richiesta e’ contenuta in una lettera inviata al governatore, il quale

Napoli, vaccini: caos e code per le certificazioni – VIDEO

A Napoli Asl prese d’assalto, code interminabili, tre giorni di attesa per un richiamo a un vaccino. Cresce l’ansia dei genitori napoletani, e non solo, di adempiere alle certificazione necessarie per l’iscrizione dei propri figli a scuola, dopo l’entrata in vigore del decreto sull’obbligo vaccinale voluto dal ministro Beatrice Lorenzin. Per il nido e la

Vaccini, Beatrice Lorenzin: “Veneto responsabile in caso di epidemie”

 “Ci riserviamo tutte le azioni di nostra competenza, il decreto del Veneto non e’ sostenibile. Se derogano di due anni, si assumono la responsabilita’ di quello che puo’ accadere in ogni struttura e ai singoli alunni. L’epidemia di morbillo non e’ finita. Nel 2017 sono stati oltre 4.300 i casi, non c’e’ altro da aggiungere

Vaccini, moratoria in Veneto: fino al 2019 per documenti

Ci sarà tempo fino all’anno scolastico 2019-2020 in Veneto per presentare tutta la documentazione vaccinale per i bimbi da zero a sei anni ed evitare la decadenza dell’iscrizione dagli asili nido e infanzia: è quanto prevede il decreto che predispone le “indicazioni regionali in regime transitorio di applicazione della legge Lorenzin”, firmato dal direttore generale

Vaccini, garante privacy: le scuole potranno inviare gli elenchi degli iscritti alle Asl. Arriva l’autocertificazione per 2017-2018

Da oggi gli istituti scolastici e i servizi educativi per l’infanzia potranno trasmettere gli elenchi degli iscritti alle Asl per consentire la verifica della regolarità vaccinale. Questa la decisione del Garante che ha adottato un provvedimento urgente per consentire un trattamento dei dati non previsto dalla normativa sui vaccini se non prima del 2019. “Abbiamo

Pesce: un alimento salutare e allo stesso tempo pericoloso per i suoi contenuti di mercurio

FluoreScienza di Teresa Fotticchia  Una dieta equilibrata e salutare include, tra i vari alimenti, l’assunzione di pesce. Infatti, questo risulta avere numerosi benefici per il nostro organismo siccome si tratta di un alimento ricco di proteine e, a differenza di molti tipi di carne, povero di grassi insaturi, inoltre è un’ottima fonte di Vitamina D e Omega

Stop a scuola infanzia per i bimbi non vaccinati. Ministero Salute: per evitare vaccini serve certificato pediatra

Niente nido o scuola dell’infanzia per chi non vaccina il figlio, anche se paga la sanzione pecuniaria. Lo ribadisce la circolare esplicativa del decreto vaccini pubblicata dal ministero della Salute. “La sanzione estingue l’obbligo della vaccinazione – si legge – ma non permette comunque la frequenza, da parte del minore, dei servizi educativi dell’infanzia, sia

Uova contaminate, Ue: tra i 15 Paesi coinvolti anche l’Italia

L’Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al fipronil. Lo ha detto un portavoce della Commissione europea. Tuttavia questo non significa che l’Italia abbia ricevuto uova contaminate, viene chiarito. La Commissione europea ha convocato per il 26 settembre una riunione di alto livello con i ministri e le

Salute, per stare in forma bisogna fare il ‘riposino’: quello perfetti dura 20 minuti

 Il pisolino pomeridiano e’ un toccasana per la salute, a patto pero’ che non superi i 40 minuti. A stabilirlo e’ stato uno studio dell’American College of Cardiology, riportato da In a Bottle (www.inabottle.it), secondo cui il riposino perfetto ha una durata di circa 20 minuti. I ricercatori hanno studiato circa 300mila persone in tutto