Politica

Rai, ad Salini scrive a Barachini: in odg nomina presidente 

L’amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini, ha inviato una lettera al Presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, Alberto Barachini, che recepisce le richieste contenute nella lettera di questa mattina ai Consiglieri di Amministrazione Rai “Consapevole della situazione generata dalla peculiarità del contesto procedurale e normativo, mi pregio informarLa,

Crimi: “Valuteremo a ottobre se abolire l’Ordine dei giornalisti”. La replica di Verna: “Le minacce non tacitano i colleghi”

“Anziche’ fare subito un decreto di abolizione dell’Odg ho avuto l’accortezza di incontrare i nuovi vertici dell’Ordine. La mia prima preoccupazione e’ stata attendere il processo di autoriforma generale che i giornalisti stanno cercando di mettere in atto, che riguarda vari aspetti, tra cui l’accesso a professione e altri interventi che per la verita’ ancora

Rai, si muove la Vigilanza: mercoledì cda senza nomine 

La Commissione di Vigilanza prova a stringere i tempi e a sollecitare l’azionista a trovare una soluzione alla crisi della Rai, ma lo slittamento della nomina del presidente, almeno alla seconda parte di agosto, viene ormai dato per scontato dalle forze politiche. Il presidente della bicamerale Alberto Barachini ha convocato per domani mattina l’ufficio di

Rai e Grandi Opere: la partita estiva di Salvini-Di Maio 

L’estate della Rai, delle Grandi Opere e della sfida ai vincoli europei. Con, sullo sfondo, il voto in 4 Regioni e alle Europee. Nel mese di agosto saranno questi i tre binari sui quali si giocherà la partita, politica, elettorale e finanziaria, tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio in un campo che vede incrociarsi

Renzi al Senato tra pasticcini e spumante: calici incrociati anche con Barachini

Tra un voto e l’altro, al Senato Matteo Renzi trova il tempo per concedersi una pausa con i colleghi, e non solo. “Come qualità della vita, ora è tutto diverso rispetto ai tempi in cui ero a Palazzo Chigi. Sono appena tornato da una settimana di ferie, anche se dovrei dimagrire”, spiega ai cronisti che

Martina suona alla carica Pd: campagna autunno su vaccini 

Battaglia totale del Partito Democratico, dentro e fuori dal Parlamento, per la difesa dell’obbligo vaccinale che un emendamento “assurdo” al Milleproroghe fa slittare di un anno: si gioca in primis sul fronte dei vaccini la “campagna d’autunno” con cui il Pd punta a rilanciarsi e soprattutto a riconquistare il territorio. A difesa dei vaccini si

Lombardia, Silvia Sardone: “Lascio Forza Italia ma resto nel centrodestra”

“Dopo quasi vent’anni di militanza vissuti con entusiasmo e passione, ho deciso di lasciare Forza Italia. Sia in Regione Lombardia, sia in Comune a Milano, passo nel Gruppo Misto perché non mi riconosco più nella maggior parte delle posizioni politiche nazionali assunte da Forza Italia in questo ultimo periodo che reputo, purtroppo, molto spesso simili

Dai vaccini ai bonus cultura a intercettazioni: ecco i temi del Milleproroghe

Dai vaccini allo slittamento della riforma del credito cooperativo e di quella delle intercettazioni telefoniche. Tanti i temi affrontati dal primo decreto Milleproroghe 2018 – cui ne dovrebbe seguire l’altro, classico, a fine anno – che istituisce tra l’altro, il 31 ottobre, anche l’election day provinciale. Diverse le modifiche approvate tra commissione e Aula del