Politica

Parlamento, cambi casacca e scissioni: nuova geografia alle Camere

La nuova realtà politica lanciata in campo da Matteo Renzi si avvia ad assumere una sua vera e propria conformazione parlamentare trascinando dietro a sé un cambiamento della fisionomia delle Camere. I 41 parlamentari che passano con l’ex premier potrebbero presto salire a quota 50 ma intanto la pattuglia di “transfughi”, in 38 arrivano dal

Governo, Conte bacchetta “Dibba”: mi fido del Pd

Stoccate ferine alla Lega, dialogo ecumenico con tutti gli altri, toni rassicuranti per dire, giorno in cui Matteo renzi formalizza la nascita dei suoi gruppi, che il governo terrà. Il mini-tour da neo-leader di Giuseppe Conte comincia alla festa di Articolo 1, la forza più a sinistra tra quelle di governo, alla Città dell’altra economia.

Agcom: da Consiglio Ministri ok a proroga presidente e componenti

Il Consiglio dei Ministri che si e’ riunito oggi ha dato il via libera alla “ulteriore proroga, fino all’inserimento del nuovo Consiglio e comunque fino a non oltre il 31 dicembre 2019, del mandato del Presidente e dei componenti del Consiglio dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni, che continuano a esercitare le proprie funzioni, limitatamente

Governo: da Cdm ok ad ampliamento applicazione ‘golden power’

Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Giuseppe Conte, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica. Il decreto – si legge nel comunicato di Palazzo Chigi – mira ad assicurare un livello elevato di sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici delle

Italia viva: i nuovi numeri dei Gruppi in Parlamento

Tra annunci e conferme di nuove formazioni politiche o di passaggi da un partito all’altro cambia l’assetto e il numero dei gruppi presenti in Senato e alla Camera. Attualmente a Montecitorio sono sette, come a Palazzo Madama anche se i simboli sono diversi. Con la nascita dello schieramento voluto da Matteo Renzi aumenteranno di una

Manovra, da aggiornamento Def a giudizio Ue: ecco tutte le tappe

Dalla Nota di aggiornamento al Def, con il nuovo quadro macroeconomico, al giudizio di Bruxelles sulla legge di bilancio, e’ un timing serrato quello che attende il nuovo governo. La manovra e’ il primo vero banco di prova per l’esecutivo giallorosso che dovra’ scongiurare l’aumento dell’Iva per 23 miliardi e si e’ impegnato a mettere

Matteo Renzi scioglie la riserva: lascio il Pd e costruisco una casa nuova. Ecco chi lo segue

Al Senato sono in dieci per il momento: Bonifazi, Bellanova, Comincini, Ginetti, Grimani, Cerno, Marino, Faraone Renzi e Nencini (anche se una nota del Psi fa sapere che quest’ultimo “e’ e resta socialista”). Sempre di Nencini verra’ utilizzato il contrassegno e il simbolo per costituire una nuova formazione a Palazzo Madama, anche se occorrera’ intraprendere

Ecco come si costituiscono i Gruppi parlamentari

Matteo Renzi sarebbe pronto ad avviare la scissione dal Partito democratico e a dar vita a gruppi parlamentari autonomi di Camera e Senato. A Palazzo Madama, pero’, il regolamento parla chiaro: per costituire il gruppo occorrono almeno dieci senatori e – soprattutto – deve rappresentare “un partito o un movimento politico che abbia presentato alle

Centrodestra, Meloni: uniti ma con chiarezza. Necessario patto anti-inciucio

“Noi dobbiamo cercare di essere uniti, pero’ l’unione si fa sulla chiarezza non sugli interessi. Perche’ uno non deve stare insieme per forza. Io non scelgo qual e’ il metodo elettorale migliore per gli italiani sulla base del mio interesse di partito. Non sono d’accordo. Io sostengo il maggioritario semplicemente perche’ ritengo che sarebbe scandaloso

Mattarella inaugura anno scolastico: serve dialogo e rispetto

Invita le istituzioni a rispettare gli impegni per la ricostruzione di tutti i centri colpiti dal terremoto, auspica che ovunque sia garantita la “massima cura per la sicurezza degli edifici” scolastici e ricorda che investire nella scuola (che definisce “levatrice di liberta’”) e’ “la scelta piu’ produttiva sia per le istituzioni sia per le famiglie”