Politica

Pd: ecco il nuovo staff operativo dell’era Zingaretti – NOMI

In attesa dell’insediamento degli organismi esecutivi, d’intesa con il tesoriere, Luigi Zanda, il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, ha insediato presso la sede nazionale del Pd uno staff operativo, coordinato da Paola De Micheli, cosi’ composto: – Marco Miccoli per il coordinamento delle iniziative politiche; – Marina Sereni per il coordinamento delle attivita’ in

Da Flat Tax a Congresso famiglie: i fronti caldi M5S-Lega

Sembra proprio che ogni giorno si apra un nuovo fronte polemico nel rapporto tra M5s e Lega. L’ultimo in ordine di tempo e’ quello sulla Flat Tax alle famiglie, che ha visto, per la prima volta, contrapposto il partito di Matteo Salvini e il ministero dell’Economia. Ma, rinviata la decisione finale sul dossier Alta velocita’

M5S, da Rousseau a territori: via ‘fase ascolto’ riorganizzazione

La discussione parte oggi su Rousseau, nell’area di ascolto che sara’ attiva fino a venerdi’. Poi, lunedi’ prossimo, parola ai parlamentari in un’assemblea congiunta per stilare un documento da discutere in tutte le regioni, ciascuna affidata a due parlamentari. Stara’ a quegli incaricati tirare le somme di ogni singola realta’ locale, per trasferire nuovamente il

Centrodestra, Berlusconi fatica a rilanciare Fi: diviso tra falchi e colombe

La morte di Imane Fadil, la campagna elettorale che pesa a un uomo di 83 anni, benché ancora in forma, e i malumori all’interno del partito che mai si sopiscono. Silvio Berlusconi ce la mette tutta per risollevare le sorti di Forza Italia per riportarla anche solo vicina vecchi albori, o quanto meno riconquistare la

Governo, M5S-Lega: aumenta tensione su dl sblocca cantieri

 Sullo sblocca cantieri la temperatura nella maggioranza e’ destinata a salire ancora.. Perche’ il Movimento 5 stelle non e’ disposto ad abbassare la guardia sull’edilizia privata, teme che si possa concretizzare quello che viene ricordato come il ‘piano Lupi’, o il progetto Berlusconi. Allargare le maglie senza alcun controllo non e’ possibile, la linea pentastellata.

Zingaretti lancia nuovo Pd, Gentiloni eletto presidente Assemblea: Ascani e Serracchiani nominate vicepresidenti

Un partito nuovo, con nuova struttura e nuovo statuto, per arginare la ‘salvinizzazione’ del Paese. Nicola Zingaretti riceve l’imprimatur dell’Assemblea sulla sua elezione a segretario e quello che lancia dal palco dell’Ergife e’ un appello all’unita’, quasi un grido d’aiuto al popolo dem e non solo. Apre metaforicamente la porta all’associazionismo, al volontariato, ai movimenti

Decretone, da disabili a riscatto laurea: ecco le novita’

 Dal sostegno extra per il reddito di cittadinanza, fino a 50 euro al mese, alle famiglie numerose con disabili, alla possibilita’ di riscatto agevolato della laurea estesa anche agli over 45, fino alla nuova figura del vicepresidente dell’Inps. Sono alcune delle principali novita’ introdotte alla Camera al decretone con reddito di cittadinanza e quota 100

Pd, parte l’era Zingaretti: Martina e Lotti per posti in direzione. Mozione Giachetti-Ascani non votera’ Gentiloni presidente – ECCO ITER ASSEMBLEA

L’inizio ufficiale e’ previsto per le 10,30 di domani, domenica 17 marzo, ma la giornata dei leader del Partito Democratico comincera’, come da tradizione e salvo sorprese, all’alba con le ultimi riunioni delle correnti per assegnare i posti in direzione. Zingaretti ha infatti voluto accelerare l’iter per la formazione di tutti gli organi statutari dopo

Caso Diciotti, mercoledi’ verdetto Senato: Salvini interverra’ in Aula

Il ‘caso’ Diciotti, con la richiesta del Tribunale dei Ministri di Catania di procedere contro Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona aggravato, tornera’ ad infiammare il dibattito parlamentare. Martedi’, infatti, l’Aula del Senato avviera’ la discussione generale sul parere espresso della Giunta delle immunita’, che il 19 febbraio scorso ha deciso (con i voti

Revenge porn: una petizione e quattro proposte in Parlamento

Una petizione sottoscritta gia’ da 100 mila firme e quattro proposte di legge (una targata M5s, tre di Forza Italia) presentate in Parlamento, di cui una all’esame della commissione Giustizia del Senato: l’iter e’ partito oggi e sara’ stabilito un fitto calendario di audizioni. Il reato di revenge porn, riconosciuto in Germania, Israele e Regno